Resta in contatto

Approfondimenti

Grifo, il ‘Curi’ verso la riapertura: la Nord aspetta interventi urgenti. E c’è il nodo-capienza

Sarà un’estate di lavori intensi: necessari interventi strutturali da 800.000 euro per ripristinare il settore più frequentato dello stadio

Con il miglioramento della situazione relativa ai contagi, i vertici del calcio stanno pianificando una riapertura magari parziale degli stadi sin dall’inizio del prossimo campionato. Il Messaggero dell’Umbria nell’edizione odierna ha approfondito la situazione dello stadio ‘Curi’ in vista del ritorno del Perugia in B. Alla fine dell’estate lo stadio perugino dovrà essere pronto e fruibile, in attesa che vengano reperiti i fondi per la realizzazione di un impianto nuovo, moderno e funzionale.

Ma c’è un ma. Durante il lockdown la capienza dello stadio perugino è stata dimezzata ed è passata da 22.000 a 11.000 spettatori, in virtù della necessità dei lavori strutturali per la sicurezza. In pratica ogni settore dello stadio è considerato agibile per la metà degli spettatori che può contenere. L’Amministrazione comunale per la manutenzione straordinaria ha pianificato interventi nei prossimi tre anni stanziando per ognuno di essi i 320.000 euro dell’importo della convenzione più altri 800.000: in tutto quasi 3,4 milioni di euro per ottenere i quali sarebbero state avviate le procedure per accendere un mutuo.

Il prossimo step dei lavori dovrà riguardare la curva Nord, che necessità di interventi importanti dal punto di vista strutturale, pare per il notevole importo di circa 800.000 euro. Lo stadio perugino vive la paradossale situazione di doversi adeguare a livello tecnico  all’arrivo della Var e anche della Goal Line Tecnology, in virtù della riconquistata serie B, ma prima ancora sarà molto più importante tornare a godere della capienza abituale in tempo per le partite ufficiali, la Coppa Italia a Ferragosto e il campionato il 21.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
21 giorni fa

È ora che venga fatto nuovo

fabrizio
fabrizio
23 giorni fa

Sindaco che volemo fa?

Riccardo
Riccardo
24 giorni fa

Coprirlo sarebbe la scelta migliore… E sarebbe anche ora!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

non sarebbe meglio farlo nuovo? più di 40 fa..lo fecere in 2 mesi….per carità….sempre peggioooo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

ROMIZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Be’ i lavori iniziamoli quando si riapre.mi sembra più che normale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Un anno chiuso…i lavori di manutenzione non sono stati fatti….si parla di riaprire facendo finta di non vedere i pezzi di camento che cadono…i ferri scoperti ….come il ponte Morandi!!!

Valtet
Valtet
24 giorni fa

Quando bisogna fare……. Troppa fatica, meglio rimandare. Ma neanche se andiamo in serie A,…… ci mandano a giocare a Terni!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Tanto è un anno e mezzo che è chiuso, ce se mette mano quando può riaprire

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Continuiamo a spendere milioni di euro per mettere delle toppe…. OLTRE UN ANNO STADIO CHIUSO non sì è riusciti (vedi Ascoli) a cominciare i lavori magari a settori…. Questo Paese non ha più una logica 🤦🤦

Paolo
Paolo
24 giorni fa

Lo stadio va rifatto. E alla svelta

Razi
Razi
24 giorni fa

Speiamo in uno stadio

Ceselli
Ceselli
24 giorni fa

Speriamo in uno stadio bello e vincente.

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti