Resta in contatto

News

Grifo, accordo con Monetti e Umbraflor per rilanciare il manto erboso del ‘Curi’

Prestigiosa partnership siglata per la riqualificazione del terreno di gioco e delle aree verdi della zona dell’antistadio

Un accordo di grande prestigio per il Perugia con il preciso obiettivo di riqualificare il manto erboso del ‘Curi’ in vista del prossimo campionato di serie B e insieme di curare le aree verdi nella zona dell’antistadio. Lo ha annunciato il Perugia Calcio e riguarda u partner tra i più importanti del club come Vincenzo Monetti e un’azienda, la Umbraflor, che d’ora in avanti si occuperà del terreno di uno stadio glorioso e blasonato che ormai ha bisogno di interventi radicali. Il comunicato.

‘Il Presidente dell’AC Perugia Calcio Massimiliano Santopadre, alla presenza del dottor Vincenzo Monetti, patron della V.I.M. Spa e già vicino al Club in questa annata vincente, ha deciso di investire sulla manutenzione e sull’incremento del verde dello stadio “Renato Curi” affidando l’incarico all’Ente pubblico regionale Umbraflor, azienda vivaistica di importanza nazionale. Con l’accordo di manutenzione siglato, Umbraflor avrà il compito di gestire e conferire ulteriore prestigio, oltre che al manto erboso del campo da gioco principale, anche agli spazi dell’antistadio. Un’iniziativa importante, supportata da un partner vincente, finalizzata a far fronte alle crescenti necessità dell’AC Perugia Calcio a seguito della promozione in Serie B. Per il dott. Vincenzo Monetti, amico storico dell’avvocato Matteo Giambartolomei amministratore unico di Umbraflor, si tratta di una combinazione vincente che permette di realizzare un importante intervento di valorizzazione del patrimonio della città. Per quanto concerne l’AC Perugia Calcio, la Umbraflor rappresenta, mediante l’accordo siglato, uno dei colpi strategici andati a segno nel piano di rilancio della storica azienda. Un progetto lungimirante che potrà dare ancor maggior risalto al calcio perugino quale importante tassello della crescita della città’.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Adriano
Adriano
1 mese fa

Fa male sentire critiche

Roberto
Roberto
1 mese fa

Alvini uguale Oddo cioè riassumendo perdenti buoni a nulla guardate la carriera di allenatore di Oddo e paragonate la a alvini avrete i risultato finale a loro interessa solo il lato economico ….finché trovano i bischeri come santopadre …..fanno anche bene …vai a farlo con Lotito della Lazio…..a calci se ti va bene

Roberto
Roberto
1 mese fa

Invece di buttare soldi nel manto erboso dello stadio ci andava di tenere Caserta in panchina o al limite sostituirlo con un tecnico all’ altezza per un campionato tranquillo di b vedrai come va a finire con un fallito come alvin i un anno di b e ritorni di sotto santopadre Perugia e i perugini mai ti ameranno ora alla partita vacci tu non ci credevo ma ora anche io dico sei stato e sei la rovina del Perugia solo vergogna ma un po’ di dignità e onore non c’è lai

Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
1 mese fa

Esatto , ora lo staff dirigenziale si concentri sul mercato e costruisca una squadra competitiva in 20 giorni, che non è facile !! Il 6 luglio tutti a disposizione di mister ALVINI . In bocca al lupo GRIFO, i tifosi sono con VOI !!!!

Marco Tinarelli
Marco Tinarelli
1 mese fa

Ottimo. Ora ci vogliono i giocatori “giusti” da farci correre sopra….???

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News