Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Euro 2020

Euro 2020. L’Inghilterra batte in rimonta 2-1 la Danimarca ai supplementari: domenica alle 21 la sfida all’Italia

Nella bolgia di Wembley i padroni di casa vanno in svantaggio per il super gol di Damsgaard. Nella ripresa il pareggio complice l’autorete di Kajer. Nell’overtime Kane sbaglia un rigore poi sigla

INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Rice (5′ pts Henderson), Phillips; Saka (24′ st Grealish, 1′ sts Trippier), Mount (5′ pts Foden), Sterling; Kane. A disp.: Ramsdale, Mings, White, James, Bellingham, Sancho, Rashford, Calvert-Lewin. CT: Southgate

DANIMARCA (3-4-3): Schmeichel; Andreas Bødtker Christensen (34′ st Andersen), Kjaer, Vestergaard; Stryger Larsen (22′ st Wass), Delaney (43′ st Jensen), Hojbjerg, Maehle; Braithwaite, Dolberg (22′ st Nørgaard), Damsgaard (21′ st Poulsen). A disp.: Lossl, Boilesen, Jorgensen, Skov, Anders Christiansen, Cornelius, WindCT: Hjulmand

ARBITRO: Makkelie (OLA)

RETI: 30′ pt Damsgaard, 39′ pt aut. Kjaer, 14′ pts Kane)

AMMONITI: Maguire, Wass

L’ITALIA ATTENDE DOMENICA… Il mito dello stadio di Wembley ha fatto stasera un altro passo della sua storia. Mai, infatti, si erano giocate due partite nello stesso impianto nell’arco di 24 ore. Anche meno, se si considerano le circa 2 ore e 30’ (tra tempi regolamentari, supplementari rigori) di Italia-Spagna. Le due squadre sentono la bolgia attorno a loro, che regala una carica non da poco, specie ai padroni di casa insidiosi con Sterling al 6′, che non aggancia la sfera (sul passaggio di Kane) per un soffio davanti a Schmeichel. Si gioca ad una sola metà campo: quella danese, anche se al 16′, su un rinvio di PickfordBraithwaite si vede deviato in corner il tiro calciato col destro.

Crescono gli ospiti, che (25′) ci riprovano con Damsgaard, il quale col destro a giro, sfiora l’incrocio dei pali. Prove tecniche per  il sampdoriano, che alla mezz’ora segna un gol fantastico col destro, direttamente su punizione. Lo 0-1 arriva dopo ben 725 minuti di imbattibilità del suo portiere. Attaccano gli inglesi,  un passo dal pareggio al 38′ con Sterling che centra in pieno Schmeichel. Che nulla può un minuto dopo sulla sfortunata autorete di Kjaer nel tentativo di anticipare Sterling. Squadre negli spogliatoi sull’1-1.

Primo squillo della ripresa al minuto 11, con Maguire che obbliga dopo una staccata il portiere avversario ad una parata pazzesca respingendo la palla con la mano aperta. Aumenta la pressione l‘Inghilterra, che la vuole ribaltare. Proteste (29′) per un fallo subito da Kane. ma per l’arbitro olandese Makkelie (supportato dai colleghi al Var) è l’attaccante a commettere fallo in precedenza su un avversario. 36′: destro di Phillips fuori poco alla destra del portiere danese. Inglesi che attaccano a testa bassa fino al 6′ di recupero, ma il risultato non cambia di nuovo.

Si va dunque ai supplementari. Che al 3′ vedono una parata di Schmeichel sul sinistro improvviso di Kane. Spinge forte il pubblico, che galvanizza la squadra di casa. Sterling (12′) semina il panico e subisce in area fallo da Maelhe. L’arbitro attende la decisione dal Var e indica il dischetto. Da dove Kane si fa ribattere la battuta dal portiere, ma sulla respinta lo stesso attaccante sigla, completando la rimonta britannica. Nella seconda frazione. Danimarca vicina al 2-2 al 9′, che non arriva per la deviazione di Stones, sul tiro dalla distanza potente di Braithwaite. Vince l’Inghilterra, che 55 anni dopo il titolo mondiale, giocherà domenica alle 21, sempre a Wembley, contro l‘Italia. La Danimarca chiude qui un Euro 2020, comunque eccellente.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Euro 2020