Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

I gol di Frediani, le trovate di Pellegrini, l’eterno Boranga. Grifo, il racconto del triangolare per Leonardo Cenci

Domenica pomeriggio allo stadio di San Sisto una rappresentativa di vecchie glorie biancorosse ha affrontato la squadra della Legione carabinieri e quella del mondo dello spettacolo

Al triangolare di Avanti Tutta come in Serie D, il bomber è sempre Emiliano Frediani. Due gol realizzati, uno per partita. L’ex attaccante è stato il capocannoniere di una giornata all’insegna dello sport, del divertimento e della beneficienza, il cui ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di una poltrona per le chemioterapie. Domenica a San Sisto una rappresentativa delle vecchie glorie biancorosse ha affrontato la squadra della Legione carabinieri e quella del mondo dello spettacolo. A guidarla un team di tecnici illustri: Cosmi, Novellino e Ravanelli.

Gli artisti e i carabinieri

Prima dell’inizio del triangolare è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa figlio di Davide Ciampelli, ex vice allenatore biancorosso. Dopo il fischio d’inizio a prendersi la scena nella partita tra la Legione carabinieri e quella del mondo dello spettacolo è stato il capitano-allenatore Luca Pellegrini con tante gag simpatiche. Tra le varie, il comico dei SetteCervelli arrivati alla battuta dei calci di rigore (0-0 nella mezz’ora di gioco) ha eseguito macumbe senza però portare fortuna ai suoi. Poi ha rilasciato dichiarazioni ad effetto nel corso della sfida e prima dell’inizio di quella contro le vecchie glorie si è presentato in campo con diciassette giocatori. La prima partita è stata vinta dalla Legione carabinieri con Renoir che ha sbagliato il rigore decisivo (4-3). Nel corso dei due match ha provato a rendersi pericoloso Blind. Il giovane rapper di Ponte San Giovanni, che quest’anno è arrivato in finale a XFactor, aveva già partecipato a una delle aste benefiche organizzate dal Perugia per Avanti Tutta e a San Sisto ha messo in palio per la lotteria le copie del suo libro.

Le vecchie glorie

Tra le vecchie glorie grande partita di Baiocco che si è esibito con tocchi di fino in mezzo al campo. Boranga (79 anni a ottobre) si è dimostrato eterno giocando uno spezzone in porta e uno come attaccante. Fabrizio Nofri per gli amanti del calcio romantico è stato sostituito lasciando il posto al figlio Alessio. Contro gli artisti ha deciso la partita Frediani (1-0) che poi si è ripetuto anche contro i carabinieri. Nella seconda sfida in rete anche Peluso, Marri e De Vito (4-0). Infine una menzione speciale all’attrice Laura Chiatti che era presente tra il pubblico e all’assessore allo Sport Clara Pastorelli. I tifosi del Grifo hanno mostrato la loro vicinanza all’associazione con uno striscione per il compianto Leo.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico: "Il piano-gara era preparato anche per tentare di spuntarla nel finale, sapevamo che...
Partita deludente dei grifoni che la risolvono nel finale grazie al settimo gol del baby....
I quattro attaccanti non sortiscono effetti, un paio di mezze occasioni non bastano a sbloccare...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...