Resta in contatto

News

Contro il Cesena il debutto al ‘Curi’ del nuovo Grifo. Tornano i tifosi, le probabili formazioni

Alle 20,45 prima uscita stagionale casalinga per la squadra di Alvini, ancora incompleta ma già in grado di suscitare grande curiosità. Dopo un anno e mezzo rientrano mille spettatori

Soltanto mille i biglietti a disposizione (senza ‘green pass’, per ora) ma è già punto di ripartenza per una stagione a porte aperte, per quanto con le dovute limitazioni. Perugia-Cesena (al ‘Curi’ domenica, ore 20,45) è il primo test casalingo stagionale per il Perugia di Alvini, nuovo in molti elementi ma ancora incompleto nel roster (mancano 4 titolari e qualche alternativa), eppure già in grado di suscitare grande curiosità.

Sarà calcio d’estate ma i tifosi del Perugia si aspettano una squadra brillante, anche e soprattutto in considerazione degli interessantissimi allenamenti cui hanno potuto assistere da parte di un tecnico (Alvini) che stanno cominciando ad apprezzare giorno dopo giorno per il polso di ferro e la enorme determinazione nel trasmettere le sue idee.

Già nelle prime tre amichevoli in ritiro è stato possibile apprezzare le qualità dei nuovi, dal portiere Chichizola (un leader nella personalità, un gatto tra i pali), ai centrali Curado (perfetto nell’avvio dell’azione) e Dell’Orco (mancino che se sta bene è di categoria superiore), da Lisi (gamba, potenza e ‘tiraggiro’) fino ai numeri di Carretta in attacco, in attesa di scoprire anche il giovane Gyabuaa dietro le punte in alternativa al Kouan sperimentale. Senza contare tutti i reduci dalla vittoria dello scorso campionato, oggi chiamati a meritarsi la conferma.

Al Perugia mancheranno Rosi (leggera tallonite) e Fulignati (escluso per motivi disciplinari). L’avversario è anche di tutto rispetto: il Cesena dell’ex William Viali, squadra scorbutica, tecnica e dotata, affrontata nel corso dell’ultimo campionato di C (l’anno scorso espugnò il Curi) e ripartita con grandi ambizioni mentre è in corso la cessione del club. Basti dire che qualche giorno fa i bianconeri sono andati bene al cospetto della Juve di Allegri.

COSI’ IN CAMPO (ore 20,45)

PERUGIA (3-4-2-1): Chichizola; Curado, Angella, Dell’Orco; Falzerano, Burrai, Vanbaleghem, Lisi; Carretta, Kouan; Murano. A disp. Moro, Sgarbi, Angori, Manneh, Righetti, Sounas, Di Noia, Gyabuaa, Melchiorri, Vano, Bianchimano. All. Alvini
CESENA (4-3-3): Nardi; Candela, Gonnelli, Ciofi, Adamoli; Nannelli, Ardizzone, Ilari; Caturano, Bortolussi, Shpendi. A disp. Benedettini, Guerra, Ricci, Boriani, Lepri, Fabbri, Berti, Bernardi E., Tonin, Francesconi, Zanni, Bolognesi, Bernardi M., Zecca. All. Viali

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Eheheh tornano……

Alfredo
Alfredo
1 mese fa

Si può acquistare il biglieeto x stasera,

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News