Resta in contatto

Le pagelle di Calcio Grifo

Grifo: difesa flop, fiducia Di Carmine. Come galoppa cavallo Paz

A Brescia giornata da dimenticare per Curado, Casasola e Olivieri ma anche segnali di crescita da Gori, Santoro, Angella e Luperini

GORI 6,5 Stessa regolarità delle partite precedenti ma con una differenza: mancava il ‘miracolo’ ed è arrivato sul rigore di Moreo. In crescita.

CURADO 4 Lascia a Galazzi lo spazio per tirare sul primo gol e quello per crossare sul secondo, tanti errori nelle misure. Giornataccia, la seconda di questo campionato dopo un’intera stagione intonsa. Soffre più di altri la nuova filosofia difensiva.

ANGELLA 5,5 In ritardo su Ayè in occasione del raddoppio bresciano, per il resto una partita di livello. E’ in crescita anche lui.

VULIKIC 5,5 Nel giorno del debutto in B è soprattutto attento a non ripetere gli svarioni di Cagliari e la cosa riesce. Fino al fallo da rigore su Bertagnoli (dal 39′ st MATOS SV Il tempo di proteggere un paio di palloni sul pressing bresciano e niente più).

CASASOLA 5 Contribuisce a sbattere le uova della frittata su Galazzi e sembra accusare più di altri il doppio svantaggio, lui che di Castori è un pretoriano. Contro il Bari intensità e almeno una decina di traversoni che invece stavolta arrivano sporadicamente.

SANTORO 6  Lotta a tutto campo commettendo errori e sbavature ma anche facendo cose buone (dal 17′ st KOUAN 6 Entra con la solita determinazione ma senza incidere, la chiusura del mercato dovrebbe sbloccarlo).

VULIC 5,5 Progredisce nella fase di possesso (anche una punizioni dal limite a fare la barba alla traversa) ma continua a soffrire quando viene attaccato e nel tenere le distanze dal pacchetto difensivo (dal 26′ st BARTOLOMEI SV Nella mischia senza risparmiarsi ma anche senza guizzi).

LUPERINI 6,5 Quando trova l’anticipo entra sempre ‘in coppia’, il suo problema sembra la continuità. Mezzo punto in più per il gol.

PAZ 6,5 Senza Dell’Orco e Lisi e con Beghetto ai box per accendere il motore, il cavallone colombiano è una ventata di freschezza. E’ potente, ha gamba e piede per cross e tiro e sa far valere il fisico, quando prenderà confidenza con la categoria saranno dolori per tutti.

DI CARMINE 6 I movimenti sono giusti, combatte, fa a sportellate e si crea un paio di occasioni niente male e il colpo di controbalzo del 54′ meritava il gol (dal 18′ st DI SERIO 5,5 In mezzora non trova lo spunto nè viene mai servito sulla profondità).

OLIVIERI 5 Si vede che vorrebbe spaccare il mondo ma non è in giornata e finisce per scaricare la tensione sul guardalinee (dal 1′ st MELCHIORRI 5,5 Un tempo di grande abnegazione e un po’ di nervosismo in eccesso).

CASTORI 5 Ha ragione quando dice che tra infortuni e nuovi arrivi la squadra paga gli squilibri di condizione, ma a tradirlo sono ancora una volta approccio e prestazione difensiva e ormai non si tratta più di indizi ma di prove. Urgono confronti e soluzioni.

 

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Annoscorso la squadra mi dava affidamento soprattutto per in trasferta cosa che questAnno la vedi come una una squadretta da salvezzavsebza ambizione..."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Ma tu che partita hai visto? Ma per piacere Lisi rimandatelo con i dilettanti, Elia è un vero calciatore!!!!"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Le pagelle di Calcio Grifo