Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Grifo, il girone d’andata del centrocampo

Gli stacanovisti Casasola e Bartolomei, l’alternanza Kouan-Luperini, cavallo Paz, la crescita di Santoro e il riscatto di Lisi. Il centrocampo del Grifo ai raggi X

Il centrocampo a 4 più un trequartista scelto da Castori per il suo Perugia ha trovato, nel corso delle ultime partite, la giusta quadratura e le giuste distanze all’insegna della continuità degli interpreti. Le gerarchie sembrano infatti ormai chiare con lo stacanovista Casasola (il più utilizzato della rosa dopo Gori) sulla destra, Lisi o Paz sulla sinistra (con Beghetto destinato a partire), Bartolomei e Santoro in mediana (con l’alternativa Iannoni), Kouan o Luperini sulla trequarti.

Capitolo mediana. Il centrocampo biancorosso ha cominciato a girare bene soprattutto grazie alla continuità di prestazioni e all’equilibrio offerti da Paolo Bartolomei e alla intraprendenza di Simone Santoro, il giocatore che più è cresciuto nelle ultime partite. In mediana è il classe 2001 Edoardo Iannoni a reclamare più spazio e di fatti per lui si sono anche aperti scenari di mercato, ma Castori lo stima molto e vorrebbe trattenerlo. Un giocatore che, con ogni probabilità, partirà durante la sessione invernale di calciomercato, è Stipe Vulic, che non ha mai convinto. La sua cessione liberebbe una casella che la società di Santopadre vorrebbe riempire con l’inserimento in rosa di un giocatore giovane, di prospettiva e di grande gamba.

Capitolo esterni. La stagione degli esterni, come del resto quella di tutto il Perugia, era partita con più bassi che alti. L’unico giocatore che ha convinto fin dalle prime uscite è stato Yeferson Paz. Il colombiano è infatti stato uno dei pochi a salvarsi durante le peggiori partite del Grifo. Tiago Casasola ha faticato tanto ma Castori gli ha sempre dato fiducia e nell’ultimo mese l’argentino sta ripagando il proprio allenatore dimostrandosi in crescita. Sull’altro fronte la stagione è partita decisamente male anche per Francesco Lisi che per diverso tempo è stato relegato in panchina ma il campionato di ‘Ciccio’ è ‘ricominciato’ il 19 dicembre con la doppietta messa a segno contro il Venezia e con il successivo gol realizzato a Benevento. Due ottime prestazioni che potrebbero avergli restituito la titolarità. Quello che finora ha deluso di più è stato Andrea Beghetto. I tanti problemi fisici ne hanno condizionato il rendimento ma fatto sta che il laterale mancino ha giocato soltanto 369 minuti ed è finito nella lista delle possibili uscite.

Capitolo trequarti. L’alternanza Kouan-Luperini ha offerto alti e bassi. L’ivoriano ha giocato 1.074 minuti senza mai riuscire a trovare la via del gol e con prestazioni altalenanti. ‘Lupo’ ha giocato 100 minuti in più rispetto a Kouan, ha messo a segno due gol (a Brescia e a Benevento) ma anche lui non ha ancora convinto a pieno. A questa alternanza sulla trequarti ci dovremo comunque fare l’abitudine. La sensazione è che Castori scelga di volta in volta il giocatore che ritiene più funzionale in base all’avversario e alla condizione fisica. Kouan e Luperini sono avvertiti e dovranno essere bravi a farsi trovare pronti.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ultima giornata servirà soltanto a comporre la griglia che andrà a delineare il primo turno...
Da Il Messaggero: i numeri confortano Formisano nella scelta di un atteggiamento più offensivo, con...
Dai quotidiani locali - Il 3-5-2 e l'atteggiamento sparagnino dall'inizio non pagano, da ora in...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie