Resta in contatto

News

Monaco non parla, papà sì: “Quante cattiverie, andrà via da Perugia”

Pur senza entrare nel dettaglio, il padre del difensore del Perugia lascia intendere di non aver gradito il comportamento della società nei confronti del figlio.

Gennaro Monaco non è solo un roccioso ex difensore, ma anche il papà di Salvatore, l’altrettanto roccioso centrale del Perugia, che sta vivendo un’annata complicata. Dopo la cessione in prestito alla Salernitana, nel girone di ritorno della passata stagione, lo stopper napoletano è tornato a Perugia sperando di giocare, ma non ha più visto il campo, per decisioni tecniche ma anche un po’ societarie. Inizialmente fuori lista, Salvatore Monaco è stato poi reintegrato per evitare di violare il regolamento: si allena, ma non gioca.

Inevitabile quindi si parli di cessione. Su di lui sicuramente la Salernintana, ma anche il Crotone.

E se lui non parla, ci pensa appunto il padre, come già fatto un mesetto fa, a Tuttocalciocatania: “Salvatore è un giocatore di proprietà del Perugia – dice a Radio Studio Italia papà Gennaro – aspettiamo a gennaio la decisione della società. Era già fatta per il passaggio al Catania in serie B. Saltando il ripescaggio è saltato pure il trasferimento e lui è rimasto fermo al palo. Il Catania è la squadra del cuore (il ragazzo ha infatti vissuto molti anni ai piedi dell’Etna, proprio in virtù della lunga permanenza del padre nella squadra rosso azzurra; ndr), purtroppo ha dovuto sopportare cattiverie in silenzio allenandosi con grande professionista quale è”.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] difensore napoletano, in rotta di collisione con la società ormai da diversi mesi, come recentemente confermato anche dal padre, è destinato ad essere ceduto oppure a rescindere. […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ceppone !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

CODECA!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Perché ancora era qui?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma levati dai coglioni.. qui non ti rimpiange nessuno….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Addio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ottimo Vattene e buon natale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

.. Il cervello non fa il monaco.. .. Buona fortuna.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

arrivederci

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

LASSA GI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ciao ciao

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Già vai via finalmente???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quanti Dannii…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

MA E’ SEMPRE COLPA DEGLI ALTRI ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sta tranquillo che se non gioca un motivo c è……….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Imparasse a comportarsi da uomo prima di tutto poi ne riparliamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non sarà mai troppo presto!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Era ora!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Doveva comportarsi bene contro di noi ha fatto di tutto, non in senso di gioco perché era giusto combattere x la sua squadra del momento , come si è comportato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pensasse a gioca bene e nn a fare i lisci insieme a volta l anno scorso o a fa la bella statuina in mezzo al campo ….A Perugia anche se nn sei forte ma dai tutto ti apprezzano sempre e forse anche di più ….Ma se nn sudi la maglia ….fuori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il problema non è che va via ,ma che è rimasto tutto questo tempo a Perugia!

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News