Resta in contatto

News

L’agente di Han: “Forte mentalmente, vuole fare bene con il Perugia”

Sandro Stemperini, procuratore dell’attaccante nordcoreano, ha ripercorso le complicate tappe della stagione del grifone: “Sta tornando al 100%”.

Il gol ritrovato e la prestazione che ha portato al successo del Perugia ad Ascoli hanno fatto tornare la luce nella stagione di Han Kwang Song. Ha sorpreso un po’ tutti la panchina dell’attaccante nordcoreano nell’ultima gara con il Palermo. L’agente del giocatore, Sandro Stemperini, ripercorre le tappe della seconda avventura perugina di Han. “Sta tornando al 100% dopo un periodo difficile a causa degli infortuni – ha detto a www.centotrentuno.com -. Da qualche partita sta molto bene”

Lo stop di Han per l’intervento al ginocchio è stato lungo. Poi il graduale rientro e l’avventura in Coppa d’Asia con la sua Nazionale. “È andata male – ha spiegato Stemperini -, per via di alcune situazioni interne dovute a mancate convocazioni: peccato, ci teneva tanto a fare bene”.

“Ritengo che per il ragazzo questa sia una stagione importante – ha proseguito l’agente del nordcoreano –. Speriamo riesca a uscire presto da questi infortuni che ne stanno condizionando il suo rendimento. Ad Ascoli ha fatto un’ottima gara, mettendo del suo in ogni rete della squadra (0-3 in favore del Grifo). Il Cagliari? Hanno seguito da vicino la parte dell’intervento e, insieme al Perugia, hanno preso decisioni importanti. Giulini è sempre presente e il comportamento della società è stato esemplare, si vede che ci tengono ad Han”.

“Dal punto di vista mentale – ha assicurato Stemperini – non ha sofferto, è un ragazzo forte ed è determinato a far bene col Perugia. La prossima stagione? Io sinceramente l’avrei visto bene anche quest’anno al Cagliari, probabilmente hanno preferito fargli fare ulteriore esperienza in B: è anche vero, però, che a inizio anno sarebbe stato un po’ chiuso da Farias e Sau, che ora sono andati via. Adesso però Han pensa a fare bene al Perugia, se sta bene fisicamente può giocare dovunque, anche a Cagliari”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News