Resta in contatto

News

Caso Mancini al TFN: il Perugia batte ancora la Fiorentina

La sezione vertenze economiche del Tribunale Federale Nazionale ha bocciato ancora il ricordo del club viola sul trasferimento del giovane difensore dal Grifo all’Atalanta. “Non vi sono parametri certi in ordine all’oggettivo valore di cessione di un calciatore”.

Continua la battaglia legale in merito ai trasferimenti sul mercato di Gianluca Mancini. Da una parte il Perugia e l’Atalanta, dall’altra la Fiorentina. Anche l’ultimo round va al club del patron Santopadre.

In data 6 marzo è stata depositata l’ultima sentenza e anche il Tribunale Federale Nazionale (Sezione vertenze economiche, presieduto da Stanislao Chimenti), dopo l’ampia istruttoria, non ha rilevato irregolarità nella cessione di Mancini dal Perugia all’Atalanta.

La Fiorentina, negli ultimi 2 anni, ha intrapreso il percorso legale perché lamenta, da parte delle società biancorossa e nerazzurra, la messa in atto di “un accordo simulatorio – si legge nel dispositivo – volto a sottrarre ad essa reclamante un importo quantificato, nel corso del giudizio, in euro 475.000,00″.

Nell’estate 2016 la Viola aveva ceduto gratis Mancini al perugia riservandosi il diritto del 50% in caso di eventuale rivendita del contratto dell’atleta oggi valutato tra i 15 e i 20 milioni di euro. Il patron Santopadre nel gennaio successivo aveva trovato l’accordo per la cessione all’Atalanta per 200 mila euro più bonus.

La Fiorentina aveva denunciato i fatti alla Procura Federale per un “accordo simulatorio” che “si sarebbe concretizzato a mezzo di due operazioni di mercato tra le medesime società AC Perugia Calcio ed Atalanta Bergamasca Calcio riferite, nella medesima sessione di mercato, ai calciatori Gianluca Mancini e Alessandro Santopadre, entrambi acquistati dall’Atalanta Bergamasca Calcio e ritrasferiti a titolo temporaneo all’AC Perugia Calcio, il primo fino al 30.6.2017 e il secondo fino al 30.6.2018″.

In particolare la Viola sostiene che “il reale prezzo di mercato del calciatore Mancini si sarebbe dovuto attestare intorno ad euro 1,5 mln e quello del calciatore Santopadre intorno agli euro 75.000,00. Ne sarebbe prova anche l’intervista resa dal Presidente dell’AC Perugia Calcio Massimiliano Santopadre, rilasciata nel gennaio 2017, nella quale lo stesso ha dichiarato che quanto ricavato dalla cessione del calciatore Mancini era stato già rinvestito sui calciatori Terrani, Forte e Mustacchio“.

Perugia 09.02.2019
Stadio Renato Curi
Campionato Serie Bkt 2018 2019
Perugia vs Palermo
foto coperta da copyright riproduzione vietata senza il consenso dell’autore
info@settoncephotoagency.com

Il patron del Perugia e il responsabile dell’area tecnica Goretti erano stati deferiti e poi prosciolti in primo grado dal Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare, e in appello dalla Corte Federale. Il legale del club biancorosso, Eduardo Chiacchio, ha dimostrato la regolarità del trasferimento contestato. Anche il TFN (Sezione vertenze economiche, presieduto da Stanislao Chimenti) non ha rilevato irregolarità di Perugia e Atalanta. La sintesi della motivazione: “Non vi sono dei parametri certi di riferimento o unanimemente condivisi – scrive il TFN – in ordine all’oggettivo valore di cessione di un calciatore. Anche sotto tale profilo è quindi impossibile ravvisare un collegamento negoziale di natura simulata tra le cessioni dei calciatori Mancini e Santopadre”.

Questo il dispositivo integrale: 24) RECLAMO N°. 88 DELLA SOCIETÀ ACF FIORENTINA SPA CONTRO LE SOCIETÀ AC PERUGIA CALCIO SRL E ATALANTA BC SPA PER LA RICHIESTA DI PAGAMENTO DELL’IMPORTO RESIDUO – PREMIO
RENDIMENTO – CALCIATORE MANCINI GIANLUCA – DERIVANTE DA ACCORDO DEL 1.8.2016. 

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Caso Mancini: la Fiorentina contro il Grifo fino al Coni - Calcio GrifoCommento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] La Fiorentina si rivolge all’organo del Coni contro la decisione della Corte Federale d’Appello della FIGC che nell’aprile scorso aveva respinto il ricorso presentato dopo la sentenza del Tribunale Federale Nazionale. […]

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Della Valle accontentati de sta in Serie A a posto nostro…

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News