Resta in contatto

News

Oddo spinge il Grifo all’esordio: “Testa e coraggio”

L’allenatore del Perugia ha parlato alla vigilia della sfida contro la Triestina che apre la stagione biancorossa. “Non possiamo essere al cento per cento fisicamente, ma nemmeno i nostri avversari”.

È la Coppa Italia l’antipasto di un’annata molto attesa dal popolo del Grifo. Domani sera alle 20.30 si accendono i riflettori del Curi sull’esordio ufficiale del Perugia. Per il secondo turno della competizione arriva la Triestina, formazione ambiziosa di Serie C, costruita dall’ex grifone Mauro Milanese. “A questo primo appuntamento il Perugia ci arriva bene“, ha detto il tecnico biancorosso Oddo alla vigilia.

“Ovviamente ancora non abbiamo potuto lavorare bene su tutto – riporta il sito ufficiale del club –  ma ci siamo preparati il più possibile”. I grifoni avranno di fronte un avversario più rodato. “La Triestina è più o meno la stessa squadra della stagione passata che è arrivata fino ai play-off. Sono sicuramente una squadra di livello, dobbiamo essere concentrati. Quella di domani sarà una gara che ci servirà nel processo di preparazione. Affrontiamo una squadra forte – ha aggiunto Oddo –, dovremo stare attenti. Essendo agosto a livello fisico non possiamo essere al 100% così come non lo potrà essere la Triestina. Il livello mentale è fondamentale”.

L’obiettivo è passare il turno per affrontare il Brescia, formazione di Serie A, il 18 agosto. Contro la Triestina è gara secca. Il Perugia di Oddo torna al Curi dopo la serata con 17mila spettatori del test contro la Roma. “La responsabilità c’è sempre perché sappiamo che dobbiamo fare bene. Con la Roma abbiamo dimostrato di avere quel coraggio che ci deve contraddistinguere durante tutto l’anno quando dovremo mettere in campo le nostre caratteristiche. Creare entusiasmo è il primo obiettivo della stagione perché se c’è entusiasmo vuol dire che stiamo facendo qualcosa di buono”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Perugia arriva alla sfida (“pronto”, secondo Oddo) senza esami veri alle spalle, ad eccezione del buon test contro la Roma dopo un paio […]

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grandissimo giocatore un mito per noi perugini, non ce n'era per nessuno quando in quei tempi c erano veramente CAMPIONI, GRANDE TIGRE, .GRAZIE ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News