Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Grifo: Falcinelli ancora “bello e impossibile”

Il Perugia ha pareggiato 0-0 con la Juve Stabia e l’esordio dell’attaccante perugino è stato frenato dal ritardo di condizione. Bene Sgarbi che ha sostituito l’infortunato Angella, black out di Carraro.

Il filo conduttore della prestazione dei grifoni sono stati gli errori: tecnici e di lettura del match. Così è nato lo 0-0 contro la Juve Stabia. Prestazione sottotono della squadra di Oddo, il pacchetto avanzato ancora non ha girato. Balic può crescere molto, buono l’impatto di Nicolussi. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 6 Un errore (in uscita regala a Vitiello una palla a due passi dalla porta) e una parata vera (sull’incursione di Elia). Zero gol subiti.
ROSI 5.5 Le gambe appaiono pesanti e ancora tutte da sciogliere. Soffre la freschezza campana e non è lucido con il pallone fra i piedi.
GYOMBER 6 Una contraerea che viaggia a intermittenza. Alla fine il nemico non sfonda ma sono serviti i rinforzi.
SGARBI 6.5 Chance sfruttata. Da vice Angella è pulito, lucido e decisivo. Mette una pezza grande così, sulla linea, dopo l’uscita imperfetta di Vicario.
DI CHIARA 6 Inizio esplosivo. Con il passare dei minuti gli errori diventano direttamente proporzionali alla produzione di acido lattico nei muscoli.
FALZERANO 5.5 La catena destra, nelle due fasi, non carbura. Sempre qualche tocco di troppo, però corre per cento minuti.
CARRARO 5 Sotto al biancorosso vesta ancora la bella maglia azzurra ma, dopo un buon impatto, arriva il black out. Uno, due, tre e quattro palloni letteralmente regalati agli avversari in “zona rossa”. E resta negli spogliatoi (45′ NICOLUSSI CAVIGLIA 6 Convincente l’impatto dello juventino per tonicità e personalità. Esordio in B come solida base per la stagione).
BALIC 6 Primo tempo da mezzala con tanto di destro secco che impegna Branduani. Ripresa da play, un paio di invenzioni prima di finire stretto nella morsa delle vespe.
FERNANDES 6 Venti minuti folgoranti. Spazia su tutto il fronte, dialoga e tira in porta. Sgonfio un primo sinistro da ottima posizione, quello buono viene vanificato da un offside molto dubbio. La sua gara si spegne come un “clic” (69′ BUONAIUTO 6 Un paio di fiammate).
FALCINELLI 5.5 La prima con la maglia numero 8 è un brivido che attraversa tutto lo stadio. Generoso ai limiti del caos tattico, la girata che si spegne di poco a lato è un lampo in grado di segnare il nuovo percorso perugino. Ancora è “bello e impossibile” (76′ MELCHIORRI sv Riporta un pizzico di fluidità).
IEMMELLO 6 Una sciccheria la capacità di lavorare la sfera per i compagni. Cerca di inventare e di stupire, piano piano però sembra capire che non è proprio giornata. Con Diego il tandem è al momento fuori ritmo.
ODDO 5.5 Approccio top, poi il Grifo si incarta. La prestazione non c’è ma il punto è una medicina che affoga i sintomi di potenziali malanni da ko.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Serse Cosmi: le imprese del Grifo con l’uomo del fiume

Ultimo commento: "Il perugia più bello forte con tenacia si poteva vincere con chiunque in casa !!! Tedesco ze maria vryzas miccoli...."

Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma

Ultimo commento: "D’Attoma, Ghini, i due cugini Spagnoli. Gaucci e loro figli. Queste sette figure saranno perugini per sempre."

L’epopea di Nakata, da Perugia con furore

Ultimo commento: "I ricordi di hide sono innumerevoli.. Dall'Esordio con doppietta contro la juve al goal in rovesciata col piacenza, ha portato alto il nome del grifo..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "un mito"

Renato e Perugia: una città, una squadra, uno stadio e il suo uomo-simbolo

Ultimo commento: "Renato un giocatore straordinario a tutto campo grande generosità e tecnica da spendere al servizio della squadra. Io me lo ricordo così.....un..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle