Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Grifo: Buonaiuto, un effervescente “falso trequartista”

Gol e assist per il fantasista del Perugia. Decisivo il quarto centro stagionale di Iemmello per riprendere lo Spezia: l’attaccante è il cecchino biancorosso con 4 reti in altrettanti match.

Il Picco resta tabù, ma il Perugia ha strappato un punto che vale qualcosa in più rispetto a quello di sette giorni prima con la Juve Stabia. La prestazione dei grifoni è stata generosa e, almeno a tratti, convincente sul piano della manovra; meno sotto il profilo della tenuta mentale. Convincente l’esordio di Nzita, bene Kouan, rimandato Capone. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 5.5 Partita sulle montagne russe. E per un portiere non è segnale di solidità totale. È super il doppio riflesso su Bartolomei (tiro deviato) e Capradossi, ma non può nulla sul secondo tap-in del difensore. Male invece in uscita e arriva il rigore del sorpasso (segnato dall’ex Ricci). Nella ripresa vola sotto l’incrocio sul sinistro a giro del Ricci gemello.
ROSI 6 La gestione delle energie e dalla gamba di Delano è buona. Quando lo Spezia arretra cerca di aggiungere peso sulla corsia.
GYOMBER 5.5 Stende Gyasi e il match gira. Sulla punizione seguente resta nel limbo: niente copertura del portiere e niente uscita per mettere in offside Capradossi. Accusa il colpo e rimedia con un pizzico di buona sorte a una giornata tutt’altro che esaltante.
SGARBI 6 Ruolo di regista arretrato ancora da perfezionare, tenta di dare un senso al disordine con risultati alterni.
NZITA 6 Esordio assoluto in B a 18 anni. E si presenta con un anticipo sulla trequarti a mille all’ora. Poi esagera e si prende il giallo. Alla distanza mostra affidabilità.
KOUAN 6.5 Alla ricerca della giusta misura tra agonismo e razionalità. Fa le cose per bene, anche in area di rigore avversaria.
CARRARO 6.5 Moltiplica gli occhi per una visione di gioco panoramica e inventa il lob filtrante che mette in porta Buonaiuto. Astuzia e tecnica per uscire dalla morsa ligure.
DRAGOMIR 5.5 Lo scolaro modello stavolta deve ripassare le nuove regole. Ingenua la “murata” su Ricci con le braccia troppo scomposte per evitare il rigore. Buon avvio, poi in sofferenza (70’ FERNANDES 6 Viaggia a velocità supersonica e allarga la difesa spezzina spolverando la corsia destra).
BUONAIUTO 7.5 Ritrovato e ispirato. Infilza come un lampo la retroguardia di Italiano e fa subito centro. Ancora vestito da “falso nueve” sbatte sull’uscita più decisa di Krapikas. Effervescente, fino al tramonto della gara, anche largo a sinistra. E piazza l’assist del pari.
CAPONE 5.5 La sensazione è che gli serva solo una scintilla per esplodere. Ancora non è arrivata (81’ MELCHIORRI sv Complica la vita alla retroguardia di casa).
FALCINELLI 6 Pulisce il pallone e apre varchi per i grifoni velocisti. Così nasce il vantaggio, così la difesa di casa va in confusione. Manca però la stoccata con due palloni d’oro sul piede sbagliato (62’ IEMMELLO 7 Ex per nulla amato, si nutre dei fischi del Picco e trasforma l’energia nel gol, da cecchino, del pareggio. Ha calato il poker con 4 reti in 4 gare).
ODDO 6 Si prende tanti rischi con quel massiccio turnover che aveva negato alla vigilia. Convincente il tridente senza punti di riferimento con Buonaiuto “falso trequartista”, ma il match gira al primo affondo dello Spezia. Allora mette dentro l’artiglieria pesante, passa al 4-4-2 e strappa un punto meritato. Perugia “debolmente solido”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Farci fallire nell'anno del centenario...ce lo siamo dimenticati?"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle