Resta in contatto

News

Perugia, Cosmi: “Se era rigore perché Rosi non è stato espulso?”

Dopo il ko di Cittadella il tecnico del Grifo ha analizzato le discutibili decisioni dell’arbitro Illuzzi e in particolare la valutazione del primo penalty: “Le immagini confermano la sensazione avuta in campo”

Il Perugia è uscito sconfitto dal Tombolato, il Cittadella è passato con due penalty realizzati da Diaw e per Serse Cosmi, fra le componenti che hanno determinato il risultato, ci sono le valutazioni della squadra arbitrale diretta da Illuzzi di Molfetta.

“Ho rivisto l’azione del primo rigore – ha detto il tecnico del Grifo nel dopo gara -, dal campo ho avuto una sensazione che le immagini hanno confermato”. Per Cosmi l’intervento del capitano biancorosso era fuori dai sedici metri. “Rosi ha preso posizione due metri fuori area e ci poteva anche stare il fallo. Poi superata la linea Diaw è stato bravo a cadere. L’arbitro era troppo lontano per capire con sicurezza. Andava aiutato dall’assistente che doveva essere in linea. Quell’episodio ci ha messo nella condizione di dover rimontare”.

L’analisi dell’allenatore del Perugia va ancora più a fondo. “Il secondo mi dicono che era rigore”, ha aggiunto in riferimento al fallo di mano di Mazzocchi. Però “sul primo se l’arbitro ha giudicato il fallo da rigore non capisco perché Rosi non sia stato espulso, era chiaramente ultimo uomo. E poi mi è sembrata esagerata l’ammonizione di Konate dopo un minuto. Il ragazzo è stato subito condizionato e ho dovuto toglierlo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News