Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Perugia: Iemmello sente la porta

La vittoria sull’Entella è arrivata con due perle, la prima del bomber biancorosso e la seconda di Buonaiuto. Prova corale degli uomini dello “psicotattico” Oddo

Tanti i temi del ritorno al successo del Perugia con il blitz salvezza sul campo dell’Entella.

Sotto il profilo squisitamente tecnico-tattico è arrivata l’ennesima conferma che Iemmello rende al meglio da unico terminale (anche con Oddo aveva faticato vicino a un altro attaccante). Angella fa la differenza. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 6 Poche cose, non impossibili e fatte bene. Su De Luca ci pensa la traversa.
MAZZOCCHI 7 Torna terzino puro e, nonostante i compiti di copertura, quando sgassa fa malissimo ai liguri. Disegna l’assist del vantaggio e scarica anche un destro violento ma centrale. Perde solo un duello con De Luca e si riscatta con una diagonale “salva Vicario”.
GYOMBER 6.5 Gli scappa Rodriguez in avvio, poi aggiusta il tiro e non concede più nulla.
ANGELLA 7 Gli attaccanti gli sbattono addosso e si fanno male. Colonna portante per carisma, fisico e senso della posizione. Match (e futuro) da capitano.
FALASCO 6 Rimette il vecchio vestito da terzino, perde qualche distanza ma evita grossi rischi.

“Attento Perugia, era solo una tappa”

FALZERANO 6.5 Macina una quantità enorme di chilometri, a tutte le velocità. Inevitabile che, alla lunga, perda un pizzico della lucidità iniziale.
CARRARO 6.5 Veloce costruzione nella prima frazione. Sacrifico e sofferenza nella seconda.
DRAGOMIR 6.5 Entra in partita a piccole dosi. Ritrova certezze e intuizioni e tira fuori dal cilindro l’assist del raddoppio (65’ SGARBI 6 Dentro per imbottire la difesa e alzare la diga).

“Contento per i ragazzi…”

BUONAIUTO 7 Un palo di testa, tagli ficcanti nel cuore della difesa ligure e un gran gol di destro: spara talmente forte all’incrocio che si riacutizza il problema muscolare degli ultimi giorni (51’ NICOLUSSI CAVIGLIA 6 Aggiunge sostanza in mezzo al campo).
CAPONE 6 Tirato fuori dalla naftalina, rispetta le consegne in fase di copertura e quando gioca di prima accende sempre la miccia. Belle cose in mezzo a qualche imprecisione (78’ ROSI 6 Contribuisce a tener chiuso il match).
IEMMELLO 7 Sente la porta come pochi. Il resto lo costruisce con una tecnica sopraffina. Accarezza il pallone sullo stretto con il sinistro e lo mette in buca d’angolo con il destro. Diciannovesimo gol stagionale (78’ FALCINELLI 6 Finale di sacrificio per tenere alta la squadra).
ODDO 7 Ha toccato le corde giuste e ha messo ogni tassello al proprio posto. In poche ore ha ripreso possesso del Grifo con una formula “psicotattica” da tre punti.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Credo che Iemmello si debba scusare, verso Cosmi e verso la tifoseria quel dito di silenzio, lo deve rivolgere a sestesso vergogna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

sono solo dei miseri che non volevano Cosmi… adesso oddo è il salvatore della patria??? già dimenticato quando sputava contro la società????? questi sono veramente giocatori da bassa lega e Iemmello quel dito se lo metta dove deve metterselo che è unod egli artefici di questo disastro visto i goal che ha mangiato….

Daniele
Daniele
1 mese fa

E certo adesso Iemmello sente la porta!!!! Si è svegliato dal letargo!!! Ma tornasse da dove è venuto sto stuoido

Orano Sdolzini
os
1 mese fa

bastava i tasselli al posto giusto deleteria la difesa a 3 sersino….

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle