Resta in contatto

News

Grifo, Goretti torna a parlare della B con due pensieri speciali

L’ex dt intervistato dalla Gazzetta dello Sport per la presentazione della nuova stagione della Serie B ha elogiato Carraro e Nesta

Torna a parlare Roberto Goretti dal suo momentaneo ritiro dal calcio che sempre più probabilmente si trasformerà in un anno sabbatico. L’ex Dt, come ha detto anche nella conferenza di fine ciclo, continua a seguire il Perugia da tifoso e cita degli ex Perugia tra i profili interessanti per la prossima stagione di Serie B.

Uomo di mercato di grande esperienza, che ha saputo portare a Perugia giocatori come Mancini, Conti, Politano e Spinazzola, pochi giorni prima della presentazione del calendario della serie B commenta il mercato della serie cadetta sulle colonne della Gazzetta dello Sport: “Questo mercato mi sembra ancora fermo, molte squadre non hanno ancora scelto la strategia“. Se si parla di registi, sono quattro i nomi in cima alla sua lista: “Ce ne sono pochi. Valdifiori al Pescara è stato un bel colpo, chi prende Calò fa un affare, come Carraro. E se scende in B uno come Cigarini“. L’ex grifone è di proprietà dell’Atalanta, ma ha grandi probabilità di essere girato in Serie B anche per la prossima stagione.

Riguardo agli allenatori esalta anche uno di quelli che ha scelto nei suoi otto anni di Perugia: “Nesta deve far esprimere al Frosinone il calcio che ha in testa, cosa che la scorsa stagione non gli è riuscita“. Gli altri? “Mi piace Dionisi che si deve confermare in una squadra di vertice. Mi piace anche Alvini, che seguo da anni (in ottica Perugia, ndr) e che ha portato la Reggina in B con il calcio più in voga in questo momento, simile a quello dell’Atalanta. Poi dico Corini, che deve proseguire nel lavoro fatto da Liverani“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
1 mese fa

Carraro… non ci posso credere! Ancora insiste. Comunque, Goretti: benvenuto nel mondo inutile dei commentatori.

Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Un'allenatore che allenando una provinciale rimane imbattuto dice gia'tutto. Vogliamo parlare dell'uomo dal punto di vista umano? Beh all'epoca del..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News