Resta in contatto

News

Perugia-Gubbio 0-0, Caserta: “Non sono preoccupato…”

L’analisi dell’allenatore biancorosso dopo il risultato a reti bianche nel derby. “Se certe gare non le sblocchi diventa complicato. Ho scelto Minesso perché…”

Secondo 0-0 consecutivo dopo Carpi e nuove difficoltà nel trovare la via del gol. Il derby contro il Gubbio è stata un’occasione persa per il Perugia ma il tecnico biancorosso resta fiducioso. “Non sono preoccupato, è un momento in cui non risuciamo a fare gol. La prestazione c’è stata – ha detto Casertaperché abbiamo creato tanto e concesso poco”.

Il Gubbio ha lamentato la mancanza di un rigore nella ripresa ma “dal campo non l’ho visto, non mi va di parlare di questo episodio. Va analizzata l’intera gara. – ha aggiunto l’allenatore del Perugia a Umbria Tv -, noi abbiamo provato a vincere dal primo all’ultimo minuto. Nel primo tempo abbiamo forzato un po’ le giocate, poi quando non sblocchi questo tipo di partire diventa tutto complicato e si rischia anche di perdere. Oggi ci sono tanti lati positivi perchè la squadra ha dato tutto, dispiace perché i ragazzi meritavano la vittoria”.

Caserta ha scelto un attacco diverso dal primo minuto. “Minesso ha fatto una grande partita, l’ho preferito a Bianchimano per caratteristiche tecniche e perché aveva nelle gambe 65′ minuti. Non è andata bene ma guardiamo alla prossima“. Sul piano tattico “il Gubbio aveva giocato sempre diversamente, stavolta si è messo quasi a specchio (3-4-1-2, ndr) per bloccare le corsie. Noi abbiamo cercato di ottenere i 3 punti in tutti i modi e non ci siamo riusciti. Ora abbiamo una settimana e spero di recuperare Murano e Negro“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
4 giorni fa

Vorrà dire che lei, mister Cosenza, ha visto una partita, e noi, tutti gli altri, ne abbiamo visto un’altra. Non mi vorrei sbagliare, ma questa solfa mi sembra di averla già sentita parecchie volte…

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Io sono di parte perchè mia madre è la cugina....ma diciamo che la determinazione che ha avuto Fabrizio è stata una cosa fuori dal comune..mi..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Quando a Perugia dici Ilario hai detto tutto..... Una leggenda"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News