Resta in contatto

Approfondimenti

Il pagellone di fine anno: Sounas, con il bodyguard-assistman il Perugia parla greco

L’approfondimento sulla stagione dei biancorossi: il centrocampista ha saltato solo una partita in stagione. Due i passaggi decisivi

La rimonta sulla Triestina, la vittoria di Salò. Due momenti chiave di una stagione da cardiopalma fino alla fine hanno in comune il nome di Dimitrios Sounas, in entrambe le sfide nel ruolo di assistman. Caserta non ne ha davvero quasi mai fatto a meno, da titolare o da subentrato.

Dizionario greco

A Perugia hanno imparato il greco. Dimitrios Sounas è diventato un giocatore chiave della cavalcata promozione giocando trentasei partite, di cui il 70% da titolare. Il centrocampista è stato spesso il compagno di scorribande di Kouan, mostrando abilità nelle ripartenze e negli inserimenti e lasciando maggiormente all’ivoriano il compito di rottura.

Assist chiave

Sounas ha timbrato il ritorno in B. Quando tutto sembrava finito, con un colpo di testa ha fatto la sponda per il gol di Murano che ha dato il via alla rimonta contro la Triestina. A Salò ha servito il pallone per il 2-0 di Bianchimano che ha chiuso definitivamente i giochi. Il terzo assist fornito in stagione è stato invece ininfluente ai fini del risultato: quello per il terzo gol di Kouan nel 3-0 all’Arezzo.

VOTO: 7,5

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Grifone Fontivegge
Grifone Fontivegge
10 giorni fa

Punto fermo della squadra da dove ripartire!

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti