Resta in contatto

Calciomercato

Ex Grifo, ufficiale: Elia l’anno prossimo tornerà in Umbria solo da avversario

Il Benevento ha ufficializzato l’arrivo dell’esterno dall’Atalanta che questi giorni si allenerà nel ritiro di Cascia

Elia tornerà in Umbria. Sì, ma solo da avversario. La società di Pian di Massiano aveva esercitato a giugno il diritto di riscatto. L’Atalanta grazie all’opzione di contro-riscatto non si era lasciata sfuggire un giovane che si era messo in mostra in biancorosso segnando nove gol e risultando determinante nella cavalcata promozione.

Elia aveva quindi  iniziato il ritiro di Zingonia sotto la guida di Gasperini prima di partire per Benevento. Ha raggiunto in questi giorni l’ex tecnico biancorosso Caserta a Cascia, dove i sanniti si alleneranno fino al 31 luglio. Poi tornerà in Umbria da avversario, al “Curi” in occasione di Perugia-Benevento: sabato 24 con il sorteggio del calendario si conoscerà la data.

Una scelta prevedibile per Elia, che comincerà quindi il quarto anno consecutivo al servizio del maestro-padre calcistico Caserta. La formula è sempre quella del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Peccato. Gran bel giovane

fabio
fabio
1 giorno fa

Elia ha una velocità importante, ma in serie B troverà altri difensori. Detto questo, se lo avessimo tenuto noi avremmo parlato di acquistone, se lo fa il Benevento è scontato. Il divario sul potenziale economico tra il Perugia ed alcune squadre si palesa anche nelle parole in cui si commentano le operazioni di mkt.

Gabriele
Gabriele
1 giorno fa
Reply to  fabio

Elia con noi ha fatto un grandissimo campionato in c meno invece a castallemare in b(e sicuramente non per colpa esclusivamente sua) quindi dovrà confermarsi decisivo anche quest anno come lo è stato anno scorso, certo avercelo avuto sarebbe piaciuto a tutti ma ha voluto seguire il suo mentore quindi amen

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Opzione tibia e perone. Felice campionato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Come il suo Maestro scelta dettata dal denaro.ma paragonare BENEVENTO CON PERUGIA E COME PARAGONARE LA ???? col CIOCCOLATO

Daniele
Daniele
1 giorno fa

Verissimo non si può paragonare il blasone delle due società purtroppo però il Benevento può contare su introiti importanti dettati dal paracadute delle due comparsate in A e del potere economico di vigorito e purtroppo ad oggi è una piazza più appetibile purtroppo per questi motivi

Daniele
Daniele
1 giorno fa
Reply to  Daniele

E cmq, parere mio personale, l addio di Caserta e l Atalanta che ha voluto mandare Elia a Benevento secondo me non è dettato solo da motivi economici secondo me non c’erano i presupposti per continuare insieme.. Probabilmente non correva buon sangue tra il mister e la dirigenza.. Però certo… Bisognerebbe essere al di dentro della società per sapere tutta la verità e sentire entrambe le “campane”…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Ce ne faremo una ragione!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Elsente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Forza Perugia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Amen! Croce sopra e via andare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Mo’ potem fa anche che basta?
Tutta sta sega manco quando giron via giocatori del calibro di Novellino, Bagni, Nakata, Grosso, Ravanelli, Dilivio ecc…ecc tanto per citarne qualcuno.
È via la, tra Caserta e Elia non se ne pol più!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Capirai, in 10 anni ce saranno venuti 200 giocatori da ex, uno in più che differenza fa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Immaginabile…

Daniele
Daniele
1 giorno fa

Era scontato purtroppo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Ma a chi interessa ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Questo giocatore non crescerà mai se va sempre dietro a Caserta….
Non si è mai allenato con altri allenatori.

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da Calciomercato