Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Perugia-Como 0-1: pasticcio Chichi, cambi ingolfati

Grifo punito al Curi da un gol di Ciciretti, favorito da un rinvio sballato del portiere argentino. Beghetto il migliore tra gli uomini di Alvini, a De Luca gira male: queste le pagelle biancorosse di calciogrifo.it

CHICHIZOLA 5

Il match è ventoso ma complica un pomeriggio tranquillo con il peccato originale del gol partita: il rilancio è avventuroso, finisce fra i piedi di Nardi e spiazza i compagni. Salva su Gabrielloni a giochi fatti.

SGARBI 6

I lariani non sembrano dannarsi l’anima per creare problemi e continua a viaggiare con il pilota automatico e puntualità.

CURADO 6

Esplosivo nell’anticipo su La Gumina ed energico per limitare l’esuberanza dell’ex Cerri. Guida sicura in un viaggio che sembrava più sereno.

ZANANDREA 6

Recuperato nell’emergenza, qualche sbavatura ci sta e guarda bene le spalle di Beghetto. Concede un metro di troppo a Ciciretti, ma perché la squadra era in possesso.

FALZERANO 6

Nel primo tempo si contano almeno tre diagonali difensive decisive nello spegnere sul nascere i lariani. Con Ioannou il duello è tosto, punge in avanti senza essere letale.

SEGRE 6

Il segreto del primo tempo di pressione totale del Grifo. Crea superiorità in mediana perché non spreca palloni nemmeno nel traffico. Scala in difesa e cala la squadra.

GHION 6

Il pressing degli uomini di Gattuso è tutt’altro che asfissiante e ha spazio per disegnare anche geometrie verticali (mette in porta De Luca). Qualche sbavatura, bella tecnica.

BEGHETTO 6.5

Sfiora l’incrocio con un esterno sinistro da favola, costruisce un muro sulla fascia che respinge l’ex Parigini e recapita in area comasca tanti inviti incompresi dai grifoni.

KOUAN 5.5

Riproposto sulla trequarti come guastatore che guasta troppo, anche le trame biancorosse. Densità e due palloni d’oro sprecati: uno fra le braccia di Facchin, uno in curva Sud.

D’URSO 6

Accende la lampadina a intermittenza, sbuca alle spalle dei lariani e mette in crisi Gattuso. Serve a De Luca un pallone spacca-partita, sacrificato da Alvini troppo presto.

DE LUCA 5.5

La sfida con Facchin sembra raccontata dalle tavole di un fumetto: gamba di richiamo del portiere sul primo destro, ginocchio sulla zampata mancina e ancora il piedone sul destro in diagonale. Tornato generoso, ma non gira proprio.

 

BURRAI 5.5

(dal 57′ per Ghion) Stavolta non ha la bacchetta magica per risolvere il problema del gol e la manovra non è fluida.

OLIVIERI 5.5

(dal 57′ per D’Urso) Troppo poco un unico tiro dal limite, potente ma sopra la traversa. Non c’è continuità, nonostante quasi un tempo a disposizione.

SANTORO 5.5

(dal 72′ per Zanandrea) Finisce per subire l’andamento della gara ormai sfuggito dalle mani biancorosse.

LISI S.V.

(dal 82′ per Falzerano) Solo un giallo per simulazione, e poteva essere una buona chance.

GYABUAA S.V.

(dall’82’ per Beghetto) Trotterella per il campo senza incidere.

ALVINI 5.5

Il possesso ragionato e palla a terra del primo tempo sembrava l’arma giusta. Poi il Grifo ha perso il solito mordente, i cambi hanno ingolfato il match ed arrivato il ko.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Furlan mai impegnato, gli attaccanti non riescono a rendersi pericolosi. Iannoni, due errori che potevano...

Una serata da dimenticare in fretta per il numero 1 biancorosso. Buona prestazione di Cancellieri...

Più ombre che luci per Matos e Luperini. Altra prestazione positiva dei due centrocampisti e...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...