Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Pagano e la rivelazione che non ti aspetti: “A Perugia i ritiri mi piacevano”

Demonizzati da tutti, per il mondo in cui venivano ordinati dal presidente Gaucci, in fondo quei momenti di aggregazione sono fra i ricordi più divertenti per chi li ha vissuti. E l’ala – che domenica sera sarà al Curi – lo conferma.

Il gruppo è importantissimo“, dice Rocco Pagano in una intervista al Messaggero Umbria, in vista di Perugia-Pescara. “Noi, con Cornacchimi, Giunti, Goretti e Gattuso eravamo molto uniti e tutto diventava più semplice, le prime volte che andavamo in ritiro prima ci arrabbiavano poi alla fine ci stavamo bene, l’importante era raggiungere i risultati ed eravamo compatti“.

Gaucci era impulsivo, dopo una sconfitta diventava furibondo, poi però in ritiro si mostrava generosissimo, ci mandava il pesce a metà settimana e c’era baldoria, era uno che ti massacrava quando doveva, ma poi ti elogiava… oggi molte cose sono cambiate però non riguardano solo i club, anche i tifosi, a Pescara ad esempio ci viene meno gente rispetto al passato, contro l’Ascoli un tempo era una sfida molto sentita, la scorsa settimana invece lo stadio era semi vuoto, so che un cosa simile riguarda anche Perugia, io ricordo quando al Curi in C1 c’erano ventimila persone a seguirci“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da Il Messaggero - Con la Recanatese terza vittoria in extremis dopo Pescara e Fermana....
Dai quotidiani locali - Dopo la rifinitura partenza per la Liguria senza Dell'Orco, Vulikic, Polizzi...
Risultati della 29esima giornata e situazione di classifica alla vigilia di altre due gare ravvicinate...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...