Resta in contatto

Approfondimenti

Rimonta Citta, Cremo nel recupero: Grifo artefice del proprio destino

I risultati del pomeriggio di Serie B aumentano l’affollamento in zona play off, ma il punto conquistato del Perugia al Picco lascia tutto nelle mani di Nesta. Gli scenari.

Cittadella e Ascoli hanno pareggiato 2-2, la Cremonese ha battuto nel recupero il Foggia (1-0) con l’ex grifone Leali protagonista in negativo per una papera sul gol partita di Arini. Questi i risultati dei due match del pomeriggio di Serie B.

La classifica, in zona play off, è ancor più affollata. E il punto conquistato dal Grifo nella trasferta di ieri (gli highlitghs) al Picco è sempre più oro colato. Spezia 47 punti, Cittadella e Perugia 46, Cremonese 45 e Ascoli 43. A tre giornate dal termine della regular season la lotta per settimo e ottavo posto sembra ristretta a queste 5 formazioni.

Il Perugia, calendario alla mano, è artefice del proprio destino. Mercoledì primo maggio arriva al Curi il Cittadella ma agli scontri diretti si è aggiunto anche il match che chiude i conti, sempre in casa, l’11 maggio contro la Cremonese.

A prescindere dalla trasferta di Foggia (che sta nel mezzo) e da ciò che farà lo Spezia (Palermo, Crotone e Lecce), vincendo le due gare fra le mura amiche il Grifo sarebbe sicuro di un posto nei play off. Con 6 punti in più la squadra di Nesta salirebbe infatti a quota 52. Le due dirette rivali, perdendo al Curi, raccoglierebbero al massimo lo stesso bottino.

La Cremonese (ha la trasferta a Carpi e Brescia in casa) resterebbe dietro, il Cittadella (Verona in casa e trasferta a Palermo) avrebbe gli stessi punti ma sarebbe perdente negli scontri diretti (2-2 all’andata).

Con questo scenario ci sarebbe anche l’ipotesi di un arrivo di tre squadre a quota 52 se l’Ascoli dovesse fare bottino pieno nelle ultime tre giornate (Brescia, Palermo e Crotone). Se il Perugia dovesse ritrovarsi a fare calcoli nella “classifica avulsa” con i bianconeri e il Cittadella sarebbe comunque forte anche per la doppia vittoria contro i marchigiani.

Tirata una linea su numeri e incastri, se il Perugia di Nesta riesce a mettersi alle spalle il record negativo di 7 ko interni stagionali tornando a prendere possesso del Curi un posto nei play off sarebbe in cassaforte.

 

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Il Perugia deve tornare padrone tra le mura amiche per centrale l’obiettivo perché al match odierno abbina l’ultima casalinga con la Cremonese e in mezzo la trasferta a Foggia. Con 6 punti al Curi la squadra di Nesta sarebbe sicura dei play off. […]

trackback

[…] allo scadere i grigiorossi tornano in piena corsa play off, a un punto da Perugia e Cittadella (gli scenari per la squadra di Nesta). Clamoroso l’errore del portiere foggiano, e di proprietà del Grifo, Nicola […]

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da Approfondimenti