Resta in contatto

News

Grifo, brivido playoff: al ‘Picco’ un punto che sa d’oro colato

Primo tempo ‘regalato’ allo Spezia cercando introvabili equilibri con il 4-4-2, svantaggio con la solita stupidaggine difensiva e ripresa senza ritrovare il filo del discorso. Poi la straordinaria giocata di Sadiq e il gol di Melchiorri (1-1) che tiene in vita il Perugia e le speranze. Contro il Cittadella nuova ‘finalissima’

Punto che sa tanto d’oro colato per il Perugia al ‘Picco’ di La Spezia, arrivato grazie alla straordinaria giocata a pochi minuti dalla fine realizzata da Sadiq, capace di spedire in gol il subentrato Melchiorri proprio nel momento della disperazione, quando Nesta aveva addirittura buttato in campo cinque punte tutte insieme per cercare di ribaltare il risultato. Il pareggio oggi è da accogliere con il sorriso, perchè il Perugia ha toppato nel primo tempo, dove Nesta – disperatamente in cerca di equilibri che questa squadra probabilmente non ha la possibilità di regalare – ha scelto un 4-4-2 che proprio non è nelle corde. Tanto è vero che c’è stato solo lo Spezia, cui è bastato sfruttare l’inevitabile, puntualissimo errore della difesa perugina per passare in vantaggio con Okereke.

Nella ripresa era indispensabile tornare alle origini e Nesta lo ha fatto, ributtando nella mischia Verre e tornando al modulo più offensivo, senza però riuscire più a ritrovare il filo del discorso. Per 40 lunghissimi minuti il Grifo ha arrancato alla ricerca di un pertugio, mentre lo Spezia prendeva fiducia e controllava in scioltezza. Poi la strepitosa giocata di Sadiq e il gol di Melchiorri che tiene ancora il Grifo in gioco per i playoff, a quattro giorni dalla nuova ‘finale’, stavolta al ‘Curi’ (il primo maggio alle ore 15) contro il Cittadella che ora ha un punto in meno ma domani affronta l’Ascoli in casa. Brivido playoff.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News