Resta in contatto

Calciomercato

Con Oddo, il nuovo Perugia potrebbe ripartire da Melchiorri e Verre

Sui giornali oggi in edicola si sottolinea come i due giocatori, già a Pescara con il tecnico, potrebbero essere dei punti fermi della squadra del prossimo anno.

Come abbiamo sottolineato, Valerio Verre era uno dei punti di riferimento del Pescara di Massimo Oddo che vinse i playoff contro il Trapani di Cosmi. Ma già l’anno precedente il Delfino era andato vicino all’impresa con Oddo alla guida. E in quella squadra l’attacco era guidato da un certo Federico Melchiorri. Si tratta di due giocatori che, con alterne fortune (Melchiorri è stato frenato da infortuni, ma quando ha giocato ha sempre fatto bene), sono stati punti di riferimento del Perugia di Nesta. E potrebbero esserlo anche del Perugia di Oddo.

Melchiorri ha un altro anno di contratto (con opzione per un ulteriore anno) ma fino a qualche giorno fa era dato in partenza. Ora invece le cose sono cambiate: il tecnico – scrive La Nazione – lo stima molto anche perché lo ha visto all’opera nella sua stagione migliore, quella che lo portò poi al Cagliari. E a quanto pare ne avrebbe chiesto la conferma, visto che – come si legge – questa settimana sarebbe previsto un incontro con l’entourage del calciatore.

Più difficile la conferma di Verre: vero che il Perugia ha ancora diritto di riscatto ma vero anche che le cifre (per il riscatto e per lo stipendio del calciatore) sono proibitive. Ma non impossibili. Il Perugia ha intenzione di tenersi Verre – sottolinea Il Messaggero – e di esercitare il diritto di riscatto, pagando alla Sampdoria proprietaria del cartellino quella che sarebbe una cifra record nella gestione Santopadre: 2,2 milioni di euro. Ma prima bisogna trovare l’accordo con Verre entro la scadenza del 30 giugno: se davvero – come ha più volte dichiarato – il giocatore vuole rimanere a Perugia deve venire incontro alla società sull’ingaggio, accettando una sforbiciata o una spalmatura su più esercizi.

Ma bisogna far presto. Diverse società di serie A (Lecce, Hellas Verona e Brescia) si sarebbero già fatte avanti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da Calciomercato