Resta in contatto

Miti

Il Grifo di Franco Vannini, i giorni del ‘Condor’

Il Grifo di Franco Vannini, i giorni del ‘Condor’

E’ stato forse il centrocampista più forte nella storia biancorossa, ha legato per sempre il suo nome alla immortale stagione dell’imbattibilità in cui per il Perugia ha sacrificato una carriera destinata ai massimi livelli

Questa è la pagina che i tifosi del Perugia dedicano a Franco Vannini per rievocare le sue gesta con la maglia biancorossa. Entra anche tu a far parte della storia scrivendo cosa ha rappresentato e cosa rappresenta per te il Condor…

Che ricordo avete di Vannini? Quali aneddoti ricordate legati alla sua esperienza perugina?

Scrivete e aggiornate le sue gesta dentro e fuori dal campo!

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
giulianoFausto FaloiaFrancesco Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
giuliano
Ospite
giuliano

Risalgo al campionato della promozione in serie A, con Castagner alla guida.
D’estate durante la campagna acquisti, un mio vicino di casa anche lui super tifoso del Grifo, mi disse: “…abbiamo preso Vannini, quel lungagnone coi capelli lunghi del Como e assieme a lui il suo compagno di centrocampo, quello bassettino coi riccioloni, Curi…”
E io risposi “..e il terzino destro? Quello magro (Tardelli), quello no? Con il trio andoamo in serie A!”
Non abbiamo avuto bisogno di Tardelli per andarci!!!!

Fausto Faloia
Ospite
Fausto Faloia

…al termine di una partita al Curi Novellino si era innervosito e si stava x attaccare con un avversario…Vannini lo prese letteralmente per il collo e lo ricondusse verso gli spogliatoi…questi sono i grandi giocatori e i grandi uomini che fanno la fortuna delle squadre…

Francesco
Ospite
Francesco

Se penso a Franco la prima cosa che mi viene in mente è il suo “ furore agonistico “ , un giocatore che nelle migliori giornate di forma fisica faceva praticamente reparto da solo con i calzettoni abbassati e le maniche della maglietta rossa del Grifo arrotolate sino ai gomiti. Sapeva farsi sempre rispettare dagli avversari in campo e riuscì ad essere sempre un fondamentale esempio e riferimento per i più giovani compagni di squadra esordienti nella massima serie. Grande grinta, e voglia di arrivare messe sempre al servizio del calcio “ all ‘ olandese” del Perugia di quegli anni.… Leggi il resto »

Altro da Miti