Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Perugia: Rosi sfiorito, Vicario con le molle

L’Empoli ha espugnato il Curi (0-1) con il gol al novantesimo di Frattesi e i grifoni sono usciti a mani vuote da una gara giocata con piglio. Il portiere è una garanzia, decisiva la disattenzione del capitano

Il Perugia è rimasto ancora a secco di gol (quasi 300 minuti) e soprattutto di punti. L’Empoli è passato al Curi (0-1) ma la squadra di Cosmi (un leone in gabbia, sostituito da Bazzani in panchina) meritava almeno il pareggio.

Il disegno tattico dello staff biancorosso ha imbrigliato, in parte, la qualità degli uomini di Marino. Angella è stato gigante fino all’infortunio, in evidente difficoltà Di Chiara. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 7 Prima aiutato dal palo, poi aziona le molle e “miracoleggia” su La Mantia con la mano di richiamo (8′). C’è sempre un suo “gol” a partita. Garanzia di alto rendimento, non può nulla sul guizzo empolese al novantesimo.
ROSI 5 Un paio di buoni affondi sono oscurati da un primo tempo falloso e impreciso e soprattutto dalla grossa macchia (90′) quando Frattesi lo svernicia e buca il Grifo.
ANGELLA 6.5 Una solida certezza. Duro al punto giusto, insuperabile nel duello fisico. Alza bandiera bianca per un guaio muscolare  (68′ SGARBI 6 Entra a freddo concentrato).
RAJKOVIC 6.5 Preso in mezzo dal primo scambio Frattesi-La Mantia, poi rimonta e non concede altro nonostante scarseggino gli aiuti dal fronte mancino. Ed è anche l’uomo che va più vicino al gol con un’incornata che sfiora il palo.
DI CHIARA 5 La predisposizione all’errore aumenta proporzionalmente al tempo di inattività per infortunio. In più la catena destra empolese è di altissima cilindrata e il filtro dei compagni non c’è. Il risultato è un match di sofferenza totale.
KOUAN 6 È il “rompiscatole” del centrocampo biancorosso, in pressione maniacale e con una costante presenza negli ultimi trenta metri. Peccato colpisca male di testa il pallone del potenziale pareggio allo scadere.
CARRARO 6.5 Se i tasselli biancorossi sono mobili trova gli incastri giusti. Consueto diesel, imposta i tempi per far correre il pallone insieme ai grifoni di gamba.
GRECO 6 Regista aggiunto. Paga il gap di brillantezza con Frattesi, con la palla fra i piedi è però prezioso (80′ DRAGOMIR sv Forze fresche).
MAZZOCCHI 6.5 Generoso e pungente, a destra o a sinistra, è un po’ equilibratore del baricentro e un po’ arma per aggirare la difesa empolese. Tutto bene, tranne la stoccata decisiva.
IEMMELLO 5 Si fa anche una corsa di 40 metri per spegnere un contropiede toscano. Ma ha smarrito l’istinto killer: nel momento magico non avrebbe sparato in curva un “rigore” dai 16 metri (86′ MELCHIORRI sv Doveva essere una toccata e fuga vincente, invece partecipa solo al beffardo finale)
BUONAIUTO 5.5 Non pervenuto per buona parte del primo tempo, si rianima spostandosi a destra. Ma restano solo alcune fiammate e un tiro in porta non irresistibile.
BAZZANI 6 Il nuovo vestito del Grifo è un 4-5-1 elastico che taglia e cuce la manovra occupando bene il campo. La squadra continua però a sparare a salve e nel finale arriva pure la beffa a certificare un momento no. Il terzo ko di fila fa molto male.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
9 mesi fa

Mi posso permettere mister cosmi comincia a prendere qualcuno di quei signori che mandi in campo e attaccati negli attaccapanni dello spogliatolio come faceva sarri in b all empoli guarda poi il risultato finale empoli in a guardate l ultima partita con l empoli appunto quante volte abbiamo tirato in porta nello specchio e il gol preso non vi dice niente sulla concentrazione della difesa aprite gli occhi per piacere rivolto ai giocatori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Partita equilibrata ahah

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

13 passaggi dico 13 passaggi sulla linea di difesa per poi passarla e mettere in difficoltà il por vicario #perlamordellamadonna. #maduavolemgicostiparassitisucchiasangue

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Giocatore inutile, lento, non crossa mai, non salta l’uomo, e si perde la marcatura al novantesimo come ieri sera. Complimenti Goretti. Era meglio un giovane dalla lega pro, almeno sono sicuro che correva….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Rosi è un ex giocatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Rosi mi stupisce che abbia giocato in serie a

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Io chiedo ma quando mai è fiorito ..Rosi…?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Siamo l’unica squadra dove ha giocato più di un anno…nella sua carriera più di 6 mesi o un anno non ha fatto con nessuno..qualcosa vorrà dire…

mauro giorgelli
mauro giorgelli
9 mesi fa

Buonaiuto.. 5? Ma che partita hai visto? Mahhhh

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Io sono di parte perchè mia madre è la cugina....ma diciamo che la determinazione che ha avuto Fabrizio è stata una cosa fuori dal comune..mi..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Quando a Perugia dici Ilario hai detto tutto..... Una leggenda"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle