Resta in contatto

News

Perugia, Cosmi: “Certi insulti non li meritavo”

Niente conferenza. Le parole del tecnico biancorosso alla vigilia della sfida contro la Salernitana sono state caricate sul sito ufficiale.

Inevitabilmente giocare tre partite in 8 giorni influenza le scelte – dice Serse Cosmi nel presentare la partita con la Salernitana – cercherò di mettere in campo una squadra che, prima di ogni cosa, stia bene dal punto di vista fisico. Inevitabilmente c’è un po’ di tensione”.

“Personalmente mi dispiace per le tante persone che vogliono bene al Perugia e che mi incitano per uscire insieme da questo momento, che mi dicono di non mollare. Ringrazio di cuore queste persone. Dopo 5 sconfitte le critiche verso l’allenatore non sono legittime ma più che legittime però da parte di alcuni ho ricevuto insulti che credo non meritavo”.

Sul ritiro

I ritiri servono soprattutto per poter conoscere meglio i ragazzi sono arrivato a inizio gennaio, molti di loro li sto conoscendo adesso fuori dal campo. Penso che sia stato importante anche per i giocatori stessi che si sono potuti confrontare e si sono messi in condizione di capire il periodo che stiamo vivendo e come fare per uscirne. Per uscire da questo periodo serve un risultato positivo, facendo appello a se stessi, al proprio orgoglio personale. Questo deve essere sufficiente per fare una grande prestazione ed ottenere quello che vogliamo. Credo che questo sia il tasto giusto da toccare, nessuno di noi può accettare queste sconfitte e la delusione che stiamo dando all’ambiente”.

Perugia-Salernitana, i convocati di Cosmi

Sulle porte chiuse

Nella mia carriera mi è capitato di giocare a porte chiuse una sola volta nel 2006 in un Ascoli-Udinese ad Ancona perché i marchigiani avevano il campo squalificato. Un’esperienza che non avrei mai voluto rivivere perché giocammo in una sorta di acquario. Diventa difficile anche per noi allenatori preparare psicologicamente partite come queste per far mantenere la tensione alta. Bisogna far capire ai ragazzi che con o senza le porte chiuse i punti a disposizione sono sempre tre”.

Perugia-Salernitana, i convocati di Ventura

Sulla Salernitana

Ero convinto che dopo la stagione passata la Salernitana si sarebbe rialzata. La società ha la forza per poter pensare a qualcosa di importante, l’allenatore ha esperienza e capacità per essere protagonista e dare il proprio contributo. La partita sarà sicuramente dura ma per noi qualsiasi avversario sarebbe stato difficile in questo momento”.

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Insultare è un conto, discutere è un altro. In collegamento ad un commento che ho scritto in precedenza su un altro post (incentrato sul discorso della peruginita’ e che risale all’altro ieri) presente in questa pagina, spero che si riprendano presto lui e tutta la squadra e la cosa gioverà individualmente a tutti (senza distinzioni tra peruginita’ e non peruginita’: i risultati di un contesto sportivo li fa un collettivo unito, non l’impronta locale).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Questo non toglie l’affetto e la riconoscenza per quello che rappresenta per il Perugia ma non ci si può cullare nel sentimentalismo se poi i risultati non vengono una società deve prendere anche decisioni drastiche ..mi auguro di no ma se qualcuno si ricorda di un vincente come Gaucci si può fare un idea del da farsi ..

Marco
Marco
2 mesi fa

Dire pubblicamente che non aveva voglia di andare a fare figuracce in giro per l’Italia invece era giusto? Se era un semplice tifoso forse… Ma di solito gli allenatori si addossano la colpa dei pessimi risultati e difendono sempre la squadra… Non so quanto sia stata costruttiva quella critica in quel momento

Violenzo
Violenzo
2 mesi fa

Perché cadiamo? Per imparare a rialzarci! Daje freghiiiiiiiiiiiii ⚪️🔴

Grifagno
Marco
2 mesi fa

“Os stulti contritio eius”, ovvero: la bocca dello stolto è la sua condanna. Insultare ed offendere riesce facile, ed è un modo semplice per sfogare la propria frustrazione. Vai avanti, Serse. Con questa rosa dubito riuscirebbe a fare bene anche Guardiola.

Roby72
Roby72
2 mesi fa

Con il Benevento si è visto secondo me un buon Perugia ma ci gira tutto storto punterei su Konate con ai fianchi 2 mastini come Nicolussi e Falzerano lì davanti bohhhh.. fate voi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Serse uno di noi ❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Qualche tifoso non è né da serie B né da Deruta, è proprio un imbecille. Serse è il Perugia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chi insulta in generale è …fuori luogo. Insultare Serse, no comment.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

No no ma il presidente e il ds, non centrano niente, è dioooooo ma…….!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chi ti insulta …non va nemmeno preso in considerazione è un porellino…..daie Serse solo tu con l’amore per il Grifo puoi risollevarci

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sempre con te Serse…se ti incontro ti chiedo l’autografo come feci molti anni fa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non ascoltarli sei un grande e lo sai

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Un allenatore di calcio si misura dai risultati può piacere o no ma questa è la regola che poi tutti conoscono ..purtroppo per ora non si può osannare dopo 5 sberle di fila

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per me Serse e’ un bravissimo allenatore..e qualcosa si era visto nelle prime partite..poi ha fatto un errore incredibile quando ha pensato che la squadra fosse “guarita” e l’avesse in pugno….con lo Spezia per quello ha buttato dentro i nuovi e si sfaldato tutto….pero’ in questo momento non servono polemiche ulteriori..Forza Serse…dai Grifo rialzati!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Serze non si discute. Forse non ha tenuto in considerazione che la società aveva puntato su colantuono ma visto che pretendeva un mercato importante il duo meraviglia hanno pensato bene di avvalersi di serze coprendosi le spalle ecco l’errore di cosmi che per il bene del perugia non si e’ dirato indietro.🤣🤣🤣🤣🤣

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News