Resta in contatto

News

Nuovo stadio, il Curi resta al Curi: accordo fatto

La rivelazione de Il Messaggero e La Nazione nell’edizione odierna: niente cambio di sede, sarà ristrutturato l’attuale impianto. Inoltre struttura interamente coperta da 20.000 posti, la Tribuna andrà in Gradinata e viceversa

Nuova riunione mercoledì per il futuro stadio di Perugia. Al vertice hanno partecipato il sindaco Andrea Romizi, il presidente del Perugia Massimiliano Santopadre, quello del Credito Sportivo Andrea Abodi e i vertici di Cassa Depositi e Prestiti, oltre all’assessore allo Sport Clara Pastorelli e all’Urbanistica Margherita Scoccia.

A rivelare i particolari dell’incontro l’edizione odierna de Il Messaggero e La Nazione dell’Umbria, che parlano espressamente di accordo per la ristrutturazione dell’attuale stadio ‘Curi’ e non, dunque, della creazione ex novo di una struttura nell’area degli attuali campi di allenamento come si era ipotizzato per qualche mese. Altra notizia di rilievo: il nuovo ‘Curi’ sarà un impianto da 20.000 posti (e dunque non da 14-16.000 come precedentemente ipotizzato) per permettere l’ottenimento della Licenza Uefa e l’utilizzo del ‘Curi’ a tutti i livelli, ivi incluse le partite della Nazionale.

Di più. I 20.000 posti saranno tutti coperti, ci saranno anche i box vip e, novità assoluta, la Tribuna verrà trasferita nell’attuale Gradinata, che a sua volta passerà in Tribuna. Saranno dunque trasferiti armi e bagagli sotto la tribuna anche gli spogliatoi, come nei primissimi progetti, mentre le squadre faranno il loro ingresso in campo dalla Tribuna centrale. Scelta questa – sottolineano i quotidiani – anche di carattere idrogeologico, perchè la distanza dal torrente Genna non sarà più un ostacolo in presenza di una ristrutturazione. I cantieri inizieranno a campionato fermo e naturalmente il progetto comprenderà anche una parte commerciale per permettere il necessario rientro economico. La pianificazione del nuovo ‘Curi’ continua ma intanto del progetto sono state stabilite le fondamenta.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News