Resta in contatto

Esclusive

L’agente di Monaco e Rosi: ‘Iniziati i contatti per il rinnovo di Sasà. Aleandro porterà il Grifo in A’

Intervista all’agente Fifa Flavio Coladarci per celebrare la promozione e scoprire il futuro

Da qualche giorno l’agente Fifa Flavio Coladarci, procuratore di Aleandro Rosi, ha ricevuto ufficialmente anche l’incarico di curare gli interessi di Sasà Monaco. Ecco dunque l’occasione per celebrare con lui due colonne della promozione in B del Perugia e capire quale potrebbe essere il loro futuro.

‘Quando si vincono i campionati il merito è di tutti – spiega Coladarci – dal magazziniere al giocatore meno impiegato. Bravissimi tutti, è stato un Perugia meraviglioso. Ma ci sono quei 4-5 elementi tra presidente, staff e calciatori che secondo me hanno fatto la differenza in un momento in cui la promozione diretta sembrava davvero lontana’.

Rosi aveva rinnovato il contratto in autunno, poi ci sono stati problemi ma è finito tutto bene. ‘Aleandro ha voluto fortemente la B nonostante le difficoltà che ha passato. La sua determinazione è impressionante. Pensate che gli ho fatto i complimenti per la vittoria, lui ha risposto: è solo l’inizio. Il Perugia è la sua missione e ha intenzione di contribuire a portare la squadra in A. Ha dimostrato di tenere tanto alla maglia, non si è mai tirato indietro anche quando ha avuto momenti meno brillanti a livello di rapporti, ormai credo fortemente che la situazione sia totalmente rientrata. La vittoria è merito di tutti e credo abbia cancellato malumori e rancori, se mai ci sono stati’.

Monaco è invece in scadenza di contratto. ‘In questo senso i contatti con la società per l’eventuale rinnovo sono già iniziati. Tutta Perugia conosce il percorso che ha fatto Sasà e il passato che ha avuto. Per me prima viene l’uomo e qui l’ho trovato, un uomo vero. Gli ho chiesto di iniziare questo percorso insieme: se ti fidi di me, gli ho detto, allora pensa solo a giocare, che è quello che sai fare meglio. La qualità del giocatore l’avete vista tutti, dal punto di vista mentale sia da uomo che da calciatore è al top della maturità. Tutti lo chiamiamo Guerriero e lui chiama me Proximo, il procuratore del gladiatore nell’omonimo film. Guerriero gli sta proprio bene e gli porta anche bene, aveva promesso al presidente che non si sarebbe mai tirato indietro e così è stato. Ad oggi sembra ci sia la volontà di prolungare da parte della società. Di certo Sasà resterebbe a Perugia a vita, ama piazza e tifosi e da vincente ha fatto una crescita esponenziale. Se c’è la voglia della società di proseguire, lui firma anche domattina…’.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ulisse
Ulisse
2 mesi fa

Ricominciamo con sta storia della A? Con quali mezzi finanziari? Con un presidente che usa la Società come un bancomat? Con quale squadra, con questa? Ma per favore…!!!

giuliano
giuliano
2 mesi fa

Sasà è maturato.
Bravo lui e bravo Caserta che ne ha accelerato il processo.
Spero che si trovi un punto d’incontro (chiaramente economico) presto e di comune soddisfazione.
La “tranquillità” mentale è essenziale per ogni calciatore.
E’ segno e sintomo di ripresa dei lavori con entusiasmo, e questa è una delle basi per un nuovo campionato.

Daniele Vinciarelli
Daniele Vinciarelli
2 mesi fa

Soltanto piccoli ritocchi e basta. Avete visto la Salernitana?? Non ha nomi altisonanti. Ha un grande allenatore e giocatori di categoria. Però la prima cosa è una. Dobbiamo tenere la serie B.

Fettu
Fettu
2 mesi fa

Presidente mi raccomando non cominciamo a fare le solite…… CASERTA.. GIANNITTI.. COMOTTO…. MONACO ANGELLA ROSI… KUAN.. FALZERANO.. SGARBI.. SOUNAS.. MELCHIORRI! ELIA MINESSO BIANCHIMANO! LE BASI FONDAMENTALI…. 4 5 INNESTI DI CATEGORIA STOP NON SERVE ALTRO! DAYE EE SOTTO CHE L’INFERNO É DURATO POCO

Giuliano Mora
Giuliano Mora
2 mesi fa

Grandi uomini che devono restare a Perugia…

Diego
Diego
2 mesi fa

Il nostro gladiatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

DAJEEEEEEEEE!!!!
❤️?❤️?❤️?❤️

Volpardo
Volpardo
2 mesi fa

Io li terrei ad occhi chiusi

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da Esclusive