Resta in contatto

News

Perugia-Como 2-1, Caserta: “Il derby è la partita dell’anno”

Il tecnico biancorosso al termine del primo match di Supercoppa vinto con le reti di Melchiorri ed Elia. Ora c’è la Ternana per alzare il trofeo. “La mia famiglia si trova benissimo in questa città e le bambine vogliono rimanere”

Disteso e soddisfatto, Fabio Caserta, dopo il successo sul Como che ha aperto il girone di Supercoppa. “Non era facile questa gara dopo il traguardo raggiunto, soprattutto dal punto di vista mentale perché i ragazzi avevano mollato un po’ giustamente. A parte i primi 20 minuti la squadra ha fatto molto bene”. 

“Bravo il Como – ha precisato Caserta a Umbria Tv – , poi il Perugia ha fatto una grande gara. Ho avuto la fortuna quest’anno di allenare degli uomini che hanno sempre saputo quando c’era da soffrire e fare le cose al massimo e quando si poteva gioire e scherzare. Questa settimana ho guardato un po’ le trasmissioni che non guardo durante l’anno perché condizionano, e mi sono divertito per quanto sentito da qualche opinionista. Il calcio è bello perché tutti possono parlare, io mi limito cercando di fare il mio lavoro al massimo”.

“Questo gruppo ha fatto qualcosa di veramente importante – ha aggiunto il tecnico del Perugia – per come eravamo partiti. Quando si vince non è tutto così facile come sembra, i ragazzi non hanno pensato al singolo ma al gruppo e alla città. La B è un campionato difficile, non è ancora tempo di parlare di questo dobbiamo pensare al derby perché i tifosi ci tengono tantissimo e vogliamo fare bene con la Ternana“.

“Il derby è bello perché è la gara più importante dell’anno, va preparata bene“. Infine un pensiero anche intimo. “La famiglie di trova benissimo a Perugia, è stata accolta alla grande da questa città, soprattutto le bambine. E sono contente di rimanere”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Max
Max
4 mesi fa

Contro la Ternana ogni volta diventa una partita speciale, ma il risultato della Supercoppa e’ sicuramente meno importante delle due gare di campionato.
Anch’io sono convinto che con il mister Caserta la nostra amata squadra’ potra’ rivivere dei momenti magici (fatti salvi tutti gli scongiuri del caso).
Forza mister Caserta, Perugia gia’ ti apprezza tantissimo.

Giancarlo
Giancarlo
4 mesi fa

Bravo mister???

Luca
Luca
4 mesi fa

Carissimo mister Caserta, Perugia ti porta nel cuore! Persona rara sei!.. Contro la Ternana rivivremo momenti fantastici della nostra gloriosa storia calcistica. Sono sicuro che la squadra scenderà in campo con il coltello tra i denti! Spero di vedere una gara entusiasmante, piena di emozioni!
FORZA PERUGIA!!

Massimiliano
Massimiliano
4 mesi fa

Ultima fatica in 1 partita mai banale
Mai accontentarsi forza GRIFO?⚪?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Grande Mister!!! Lascia perdere quella specie di opinionisti che di calcio non ne sanno niente!!!!!????

Daniele Vinciarelli
Daniele Vinciarelli
4 mesi fa

Caro Caserta. Io so mezzo strego. Il Grifo con te tornerà a volare alto!!! Un abbraccio forte. Daniele (ho 69 anni e seguo il Grifo da quando avevo 10 anni)

Moreno
Moreno
4 mesi fa

Un ultimo sforzo. Forse il più importante

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News