Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Alvini e il segreto playoff del Perugia: “Merito della cena organizzata da Santopadre”

L’allenatore del Grifo, battuto il Monza e centrata la post season all’ultimo tuffo, svela una delle chiavi di volta post derby: “Abbiamo messo da parte quella sconfitta e oggi siamo davanti a loro”

“La maggior parte dei meriti è dei calciatori”. Massimiliano Alvini l’ha ripetuto più volte dopo l’impresa del suo Perugia, capace di centrare i playoff all’ultima curva del campionato di B, battendo il Monza al Curi con il gol di Ferrarini nel finale e sfruttando il passo falso del Frosinone in casa con il Pisa. Il tecnico biancorosso si è coccolato la sua squadra che è andata costantemente oltre i propri limiti. E si è tolto qualche sassolino dalle scarpe, raccolto sul percorso soprattutto nel post derby.

“Ci è stato tirato addosso troppo fango”, ha detto a caldo il tecnico che poi ha anche svelato la chiave di volta. “Ero convinto, guardando i ragazzi lavorare alla vigilia, che avremmo fatto una grande partita. E poi è stato un grande il presidente che mercoledì c’ha portato tutti a cena, è grande merito anche della società questo risultato. In una settimana difficile: Santopare, Giannitti e Comotto e gli sponsor, siamo stati una serata insieme, abbiamo messo da parte la sconfitta del derby e oggi siamo davanti a loro e andiamo ai playoff”.

Prima la salvezza, poi i playoff e adesso l’obiettivo è andare in Serie A e ci alleniamo per vincere, ma non a parole. Abbiamo qualche problema per gli infortuni, ci sono situazioni da valutare però questa è una squadra fatta di uomini veri”. Il destino pallonaro, per il turno preliminare dei playoff (sabato 14 maggio alle 18), riporta il Perugia a Brescia, nel campo della più brutta macchia arbitrale nella stagione biancorossa. “Nella gara di campionato – ha ricordato Alvini – il risultato del campo non è stato quello che doveva essere altrimenti ai playoff c’eravamo già prima dell’ultima giornata. Mi sento di ringraziare il mio staff, tutti i massaggiatori e i dottori che hanno fatto un lavoro straordinario e ora sono chiamati a farne uno ancora più grosso. Io sono insieme a loro, i meriti sono di tutti: e la maggior parte sono dei calciatori”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio