Resta in contatto

Le pagelle di Calcio Grifo

Errori determinanti per tre: come i Grifoni hanno perso la testa

Sgarbi, Angella e Olivieri pagano gli episodi che hanno condizionato la partita: la prestazione difensiva è troppo svagata per una squadra di Castori…

GORI 5,5 A dispetto dei tre gol subiti, una prestazione sicura in tutti i frangenti, non moltissimi, in cui è stato chiamato in causa. Incolpevole in occasione di tutte e tre le reti. E allora? Cresce, ma ora mancano i miracoli. Il problema è che dall’altra parte Caprile li ha fatti.

SGARBI 4,5 L’ingenuità che gli costa il rosso compromette la sua partita e quella del Perugia e già questo basterebbe. A parziale attenuante la gratuità assoluta del primo giallo, che evidentemente lo condiziona. Per tutto il campionato scorso di questi errori nemmeno l’ombra. Che succede?

ANGELLA 4,5 Il liscio in occasione della rete di Cheddira è un gentile omaggio che il Bari si è preso nel momento topico della partita, da lui interpretata con piglio e personalità (vedi la traversa) ma, molto evidentemente, senza la necessaria condizione. E’ in ritardo, lo sa e deve correre: il Perugia del miglior Angella non può fare a meno.

CURADO 5,5 Coinvolto suo malgrado nell’imbarcata difensiva, lotta però come un guerriero.

CASASOLA 6 Prestazione vibrante e bivalente come ci sta abituando a vedere: decine di sgroppate e di traversoni pericolosi, un palo clamoroso ma anche tanti errori. Sull’intensità continua aveva ragione Castori ma deve essere meno confusionario.

KOUAN 5,5 Anche lui alterna interventi, conclusioni, grinta e dinamismo ad errori grossolani, sintomo di inconscio abbassamento della concentrazione. Questione di stimoli? (dal 29′ st SANTORO SV Nella mischia quando era già troppo tardi).

VULIC 6 Il serbo è un buon giocatore e anche domenica, nella tempesta, lo ha dimostrato aumentando i giri e limitando le sbavature, che pure ci sono state, rispetto alle uscite precedenti.

LUPERINI 5,5 Nel primo tempo si assenta per larghi tratti, nella ripresa entra in modalità agonistica e con lui cresce anche la squadra. Ma anche dalla mezzala di fatica serve di più.

DELL’ORCO 5,5 La fascia mancina era casa sua ma ormai aveva preso dimora più a Sud, in una zona molto trafficata dove c’è meno da correre e più da ragionare e presidiare, che poi gli riesce alla grande. Il suo infortunio condiziona la squadra (dal 1′ st LISI 5 Impalpabile in quello che dovrebbe essere il suo ruolo).

STRIZZOLO 6 Con una gran girata trova di testa il gol della speranza e dell’illusione, nell’ambito di una partita giocata sempre con la sciabola in mano, da operaio e sempre senza strafare (dal 16′ st MELCHIORRI 6 Lui il gol di un’altra mezza rimonta lo aveva segnato e pure bello, come al solito).

OLIVIERI 4,5 L’errore al pronti, via è grave e lo condiziona inevitabilmente per tutta la partita. Occhio alle condanne precoci: ha grandi numeri, è uno dei pochi che sanno far gol e il Perugia non può permettersi di perderlo (dal 16′ st DI SERIO 5,5 Non riesce ad incidere nonostante le continue sgroppate in profondità).

CASTORI 5,5 La sfortuna nei singoli episodi è tanta. Ma, al di là delle carenze, il Perugia è svagato in difesa, sbilanciato e arrembante nella fase offensiva. Insomma, non è ancora una squadra di Castori, piuttosto un ibrido con il passato recente. Le parole di Angella sono illuminanti.

 

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Annoscorso la squadra mi dava affidamento soprattutto per in trasferta cosa che questAnno la vedi come una una squadretta da salvezzavsebza ambizione..."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Ma tu che partita hai visto? Ma per piacere Lisi rimandatelo con i dilettanti, Elia è un vero calciatore!!!!"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Le pagelle di Calcio Grifo