Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lecco e Reggina inoltrano i ricorsi, Grifo al lavoro per prevenire una decisione “politica”

Dai quotidiani locali: ecco i membri del Consiglio Federale che venerdì voteranno a maggioranza

Tra martedì e le 19 di mercoledì a Roma è previsto il deposito dei ricorsi alla Covisoc di Reggina e Lecco (inclusi 15.000 euro di tassa) con Brescia e Perugia alla finestra. Lo spiegano i quotidiani locali, Il Messaggero, La Nazione ed Il Corriere dell’Umbria, che seguono la questione nell’ottica della possibile riammissione del Perugia.

Per dimostrare di avere le carte in regola, i calabresi punteranno sulla discrasia tra le tempistiche dei tribunali ordinario e sportivo, oltre che sul fatto che la stabilità finanziaria della società sarebbe messa in discussione dalla mancata iscrizione; i lombardi invece indicheranno alla Commissione Infrastrutture i tempi ristretti per le autorizzazioni all’utilizzo dello stadio di Padova (a 246 km…) per le gare interne, oltre che l’invio della famosa pec che in Figc nessuno ha visto.

Giovedì mattina la Covisoc risponderà alle società nel merito e trasmetterà gli atti alla Figc che il 7 sarà chiamata a votare a maggioranza. Per inciso, i membri del Consiglio Federale sono Lorenzo Casini, Claudio Lotito, Giuseppe Marotta (Lega di A), Mauro Balata (Lega B), Matteo Marani, Alessandro Marino, Giuseppe Pasini (Lega Pro), Giancarlo Abete, Daniele Ortolano, Stella Frascà, Florio Zanon, Francesco Franchi, Maria Rita Acciardi (Lnd), Umberto Calcagno, Davide Biondini, Valerio Bernardi, Chiara Marchitelli (atleti), Mario Beretta, Zoi Gloria Giatras (tecnici).

Ed è proprio per scongiurare una decisione “politica” del Consiglio Federale, e dunque non incentrata sui regolamenti, che va inquadrata la mossa della diffida spedita martedì dal Perugia ai membri della Figc attraverso l’avvocato Loredana Giani del Foro di Roma, professoressa universitaria che già difese Lotito nel contenzioso con la Federazione sulla doppia proprietà. Se possibile la decisione della Covisoc di segnalare la domanda di iscrizione del Lecco alla B ha avuto l’effetto di incrementare le voci a favore del club lombardo, in barba ai regolamenti e alla perentorietà del termine del 20 giugno ribadita dal presidente federale Gravina.

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da Il Messaggero - Dai rimpianti con Pontedera e Rimini ai ko di Vercelli e...
Da Il Messaggero - Nelle sette edizioni dei nuovi playoff a 28 squadre vincenti e...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...