Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Goretti: “Vorrei un Perugia in stile Chicago Bulls”

Il responsabile dell’area tecnica del Grifo parla a poche ore dalla ripartenza del campionato degli uomini di Cosmi nella trasferta di Ascoli (ore 20.30)

“Ho sensazioni positive, vedo il mister e la squadra molto vogliosi di tornare ad un briciolo di normalità”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Perugia, Roberto Goretti.

Il Grifo torna in campo stasera in casa dell’Ascoli dopo il lungo stop per la pandemia (i convocati). “Pensavo non si ripartisse – ha detto Goretti -. Poi con il miglioramento della situazione abbiamo avuto la sensazione di ricominciare”.

Cosmi, alla vigilia, ha chiesto ai suoi di sfruttare l’opportunità che fornisce questo mini campionato dopo una prima parte sotto le aspettative e il dittì biancorosso segue la scia. “La classifica è chiara – ha precisato Goretti -. Dobbiamo guardarci bene dietro per cercare di allontanarci dalla zona calda. Per fare un esempio, visto che in quarantena abbiamo visto tante serie tv, vorrei che la squadra giocasse le partite come l’ultima dei Chicago Bulls nel documentario di Michael Jordan.

L’Ascoli arriva dalla sconfitta con la Cremonese, però “mi aspetto un avversario concentrato. L’organico è importante. Sulla carta meritano più punti. Hanno calciatori importanti come Morosini, Scamacca, Ranieri e altri”. 

Goretti ha guardato anche ad un futuro in cui “sul mercato comunque ci saranno più occasioni del solito” ma con tante incognite. In particolare sul ritorno dei tifosi allo stadio. “Il pubblico fa del calcio uno sport bellissimo ed è il socio di maggioranza di tutto il sistema. Sarà fondamentale capire se ci sarà il pubblico oppure no. Altrimenti è difficile fare delle previsioni”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio