Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Cosmi, il Perugia e il problema del gol: “A Iemmello chiedo…”

Il tecnico biancorosso alla vigilia della sfida con il Pordenone cerca soluzioni per ritrovare la strada della rete, che “è la sostanza del calcio”, e sprona il capocannoniere che ha perso il fiuto di inizio stagione

Meno di un gol a partita. Appena 30 reti in 31 giornate. Il Perugia ha il secondo peggior attacco della Serie B (peggio solo il Livorno con 24 reti). Un handicap ormai vistoso. “A questo punto i valori sono abbastanza definiti”, ha detto Cosmi alla vigilia della sfida contro il Pordenone al Curi (i convocati del tecnico del Grifo).

“Se il Perugia ha realizzato un numero limitato di gol significa che questo è stato il vero problema, l’ho detto anche alla squadra. Perché le partite spesso si decidono con episodi, grandi giocate di centrocampisti e attaccanti e a noi non succede. Ci sono 7 partite per smentire questo trend, a volte quanto non è successo in tutta una stagione può succedere in poche gare”.

“Anche le vittorie di misura – ha aggiunto Cosmierano tutte partite da stravincere”. Il tecnico ponteggiano non ha ancora trovato l’antidoto. “Nella mia gestione ho provato a ruotare tutti gli attaccanti, quindi le soluzioni le abbiamo tentate tutte, non per disperazione ma per trovare qualcosa che finora non siamo riusciti a trovare. Il gol è la sostanza del calcio, tutti i discorsi hanno un valore ma se non metti la palla dentro…”.

Sintomo dei mali del Grifo un uomo che è stato per larghi tratti l’unica medicina. “Da qui alla fine – ha concluso Cosmi – mi bastano quei tre o quattro gol di Iemmello che gli permettano di vincere la classifica cannonieri e che, soprattutto, ci consentano di ottenere i risultati”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Serse? ma come puoi pensare una cosa del genere...... ti dico solo che al suo arrivo galeone trovò il Perugia quart' ultimo e andò in serie A........."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio