Resta in contatto

News

Da Cosmi a Melchiorri: Perugia a Pescara con una “squadra” di ex

In casa biancorossa sono tanti i grifoni che hanno lasciato il segno all’Adriatico e si annunciano protagonisti della sfida di domani sera

Sulla sponda biancoazzurra mancherà per squalifica Gennaro Scognamiglio, roccioso difensore che a Perugia è stato elemento cardine dell’ultima promozione in Serie B. Dall’altra parte, invece, nel match di domani sera, il Grifo porta in riva all’Adriatico una “squadra” di ex (i convocati). Molti hanno lasciato il segno e per tutti il Delfino è stato un passaggio chiave delle rispettive carriere.

Si comincia con Serse Cosmi che è entrato in corsa sulla panchina del Pescara nel febbraio 2014 per chiudere poi il campionato di Serie B al 15esimo posto: il bilancio del tecnico perugino in biancoazzurro conta 16 partite con 4 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte.

Federico Melchiorri con la maglia del Delfino si è consacrato nel calcio che conta sfiorando anche la promozione in A nella stagione 2014-15. Il “Cigno di Treia” ha vissuto in biancoazzurro la stagione più prolifica della carriera in Serie B con 14 reti in 43 gare. Da avversario Melchiorri non ha ancora mai segnato contro il Pescara.

Marco Carraro è stato lanciato da Zeman a Pescara ad appena 19 anni e ha chiuso la stagione 2017-18 con 22 presenze prima del trasferimento al Foggia e poi al Perugia, sempre via Atalanta.

Altro giovane che a Pescara si è formato e si è lanciato, sempre di proprietà della Dea, è Christian Capone. Appena maggiorenne, il talento biancorosso ha esordito in B con la maglia biancoazzurra nel 2017 chiudendo poi il biennio con 6 gol in 36 partite. Nel match d’andata Capone ha segnato il suo primo gol con il Perugia nella sentita sfida da ex e nel momento migliore della sua annata, prima di finire nel dimenticatoio.

Anche Norbert Gyomber ha vissuto una breve ma significativa esperienza a Pescara. Nella stagione 2016-17, dopo la promozione dei biancoazzurri in Serie A, è sbarcato in riva all’Adriatico per collezionare 10 gettoni prima della nota divergenza con l’allora tecnico Oddo, poi ritrovato a Perugia, e il trasferimento in Russia nel mercato invernale. Il centrale slovacco ha già fatto male da ex al Delfino firmando il gol vittoria, l’unico con la maglia del Grifo, nel match del Curi della passata stagione.

La sfida di domani sera è da ex pure per Cristian Buonaiuto. Il trequartista biancorosso però a Pescara è stato solo di passaggio. Acquistato dal club abruzzese nell’estate 2015, non ha giocato gare ufficiali in biancoazzurro ed è stato poi girato alla Maceratese per lasciare il segno in Lega Pro e lanciarsi verso il Grifo insieme al mentore Bucchi. Nelle ultime tre stagioni Buonaiuto ha affrontato il Pescara 4 volte senza riuscire a trovare la via del gol.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News