Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Vlad e King: i gemelli diversi del Perugia

I due centrocampisti del Grifo, entrambi classe 1999, che comunicano in inglese, sono tra i grandi protagonisti del decollo della squadra di Nesta.

Si sono presi la maglia da titolare del Grifo con corsa e qualità. Ora è dura per tutti sfilargliela dalle spalle. I “gemelli diversi” del centrocampo del Perugia fanno parlare. Dragomir e Kinglsey. Vlad e King. I due grifoni hanno diversi riflettori puntati addosso. Perché parlano un po’ lo stesso gergo in campo, quello dei ragazzi terribili del 1999.

Non a caso in questo Perugia multietnico parlano anche la stessa lingua. Non conoscono ancora bene l’italiano, così il nigeriano Kingsley e il romeno Dragomir comunicano in inglese. Per il primo è la lingua ufficiale del paese d’origine, per il secondo è diventata naturale visti gli ultimi tre anni passati all’Arsenal U23 prima dell’approdo a Perugia in estate.

Entrambi erano alla prima esperienza nel calcio dei grandi. In poche settimane di Serie B sono diventati protagonisti. L’allenatore biancorosso Nesta ha impiegato un po’ di tempo per mettere tutti i tasselli del Grifo al posto giusto, da però subito aveva captato qualità e personalità di Vlad e King. Il romeno ha 8 presenze, un gol e un assist. Da qui anche la convocazione con la Romania Under 21. Score simile per il nigeriano con 9 gare, un gol e un assist. Niente male. Altro legame? Nelle ultime tre gare Dragomir e Kingsley sono sempre partiti nell’undici titolare. E sono arrivate solo vittorie. Con due motori così a centrocampo c’è stato il piccolo decollo del Perugia. Beata e fresca gioventù biancorossa.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] l’esultanza del centrocampo “terribile” del Grifo con Valerio abbracciato ai gemelli diversi King e Vlad, elogiati da capitan Bianco dopo il successo sul […]

trackback

[…] centrocampista del Perugia è fra le rivelazioni di questa prima parte di Serie B (insieme al “gemello” Kingsley) e piace già a diversi club di massima […]

trackback

[…] che hanno trovato poco spazio nella prima parte del campionato di Serie A. Nel Perugia, senza i nazionali Dragomir e Vido oltre al convalescente Han, Nesta ha messo sotto osservazione un paio di elementi in […]

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grandissimo giocatore un mito per noi perugini, non ce n'era per nessuno quando in quei tempi c erano veramente CAMPIONI, GRANDE TIGRE, .GRAZIE ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio