Resta in contatto

News

Il Grifo va e Nesta sorride: “Ma per il salto di qualità…”

L’allenatore del Perugia è carico in sala stampa dopo il successo sul Livorno che migliora ancora la classifica biancorossa. “Ho cambiato Verre perché si toccava un po’…”

Tre gol al Livorno e tre punti per l’aggancio al Benevento in classifica. Il Perugia ha iniziato sprintoso il trittico dopo la sosta e Nesta è raggiante dopo il successo sugli amaranto. “Sono contentissimo – dice il tecnico biancorosso -. Abbiamo magari gestito male il primo tempo ma siamo stati più incisivi noi nella partita, abbiamo costruito tante situazioni importanti e fatto tre gol. Nonostante qualche sbavatura sono molto contento”.

“Il salto di qualità – ha aggiunto Nesta lo faremo quando vinceremo con qualche squadra che sta sopra noi, perché da adesso ne incontreremo un bel po’ e se vogliamo fare i punti giusti dobbiamo andarceli a prendere”.

Decisiva dunque la trasferta di martedì sera a Crotone e ancor di più il ritorno al Curi, sabato prossimo, contro il Benevento che ha gli stessi 44 punti del Grifo. “Siamo stati non puliti, poco fluidi nel gioco – precisa Nesta sulla prestazione con il Livorno –, ma sono speranzoso per le prossime perché la prima dopo la sosta c’ha fatto riprendere il ritmo campionato mentre di solito avevamo toppato”.

“Adesso mi aspetto una crescita, avremo un avversario differente. Ho cambiato Verre perché si toccava un po’, ma non ha niente. Gli abbiamo fatto recuperare un po’ di forze, abbiamo tanti giocatori, la rosa è giusta e anche la mentalità. Per cambiare rotta – ribadisce – dobbiamo battere una squadra sopra di noi in classifica”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] È partita la caccia del Grifo di Nesta alla quinta vittoria esterna consecutiva. Domani sera il turno infrasettimanale in casa del Crotone. Dopo il successo sul Livorno il tecnico del Perugia aveva chiesto “una vittoria contro una squadra sopra in classifica per il salto di qualità”. […]

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News