Resta in contatto

News

Il Perugia resta a Cosmi: fattore perugino per uscire dalla crisi

Niente ribaltone in casa biancorossa dopo la quinta sconfitta consecutiva contro il Benevento. Sabato arriva la Salernitana al Curi e il club del patron Santopadre è convinto che possa essere la gara della svolta

Sono i giorni più difficili della nuova era del Grifo. Con la quinta sconfitta consecutiva, arrivata nel turno infrasettimanale con il Benevento (eguagliato il record negativo del 2017), il Perugia resta molto vicino al baratro dei play out. La società del presidente Santopadre continua a cercare una ricetta per uscire dalla crisi.

La soluzione, secondo quanto filtra da Pian di Massiano, non è una nuova rivoluzione tecnica. Il patron biancorosso crede che il Perugia si tirerà fuori da queste sabbie mobili, a cominciare dalla gara di sabato, ancora al Curi, contro la Salernitana. La formula? L’asse perugino composto dal dittì Goretti, il tecnico Cosmi e capitan Falcinelli.

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Con tutto il rispetto, spero di non vedere mai più un fattore perugino troppo stucchevole da tendere più alle simpatie della tifoseria che alla professionalità. Se negli ultimi anni la peruginita’ deve sempre fare i danni (Covarelli docet), meglio non avere più neanche un perugino tra società e rosa, nel dubbio. Cosmi, Goretti e Facinelli fino a qualche anno fa non rendevano così rispettivamente tra panchina, mercato e campo: ora è il contrario, sono tutti e 3 bolliti, sono dati di fatto. Spero che riescano a fare fronte comune TUTTI per ottenere il minimo indispensabile di punti con cui salvarsi,… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Tranquillo con questo squadra che ha fatto il.nostro presidente…sarà sempre senza pubblico….ma va….

Marco Tinarelli
Marco Tinarelli
4 mesi fa

Credo sia giusto così…. E che ddio ce la mandi bona… 🙏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Io capisco contestare ma gufare non lo accetto ….andate a gufare altre squadre non il Perugia ….forza mister Cosmi forza presidente santopadre !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Si…. Chiameremo Merlino😂😂😂😂😂

Grifagno
Marco
4 mesi fa

Infatti Oddo è stato cacciato perché con lui il Grifo andava troppo bene e si rischiava di finire in serie A. Memoria corta? Sì eravamo ai margini dei play off, ma eravamo in fase calante. Paragonare poi il rendimento del Perugia di Oddo nelle prime giornate contro avversari in fase di rodaggio, come Chievo e Frosinone o Spezia, e contro gli stessi dopo il favoloso mercato di gennaio è impensabile. Chiamiamo pure Guardiola, ma con questo materiale umano faticherebbe pure lui. Sicuri che con Oddo non avremmo perso le stesse partite? Chissà magari non avremmo vinto nemmeno a Castellammare.

Bruno
Bruno
4 mesi fa

Ok al ritorno di Oddo, purché porti con se 8 o 9 rigori come nel girone di andata.

Luca
Luca
4 mesi fa

Con Oddo il rendimento e’stato sicuramente migliore di cosmi….. a Serse tutti vogliamo bene ma i risultati parlano da soli… Secondo me sarebbe opportuno un ritorno di Oddo che poi così male non aveva fatto (zona play off) così si rischia la retrocessione non vedo una svolta o meglio non c’è stata nessuna svolta con cosmi solo il vuoto….purtroppo questa è la situazione più si va avanti peggio e’… Forza Perugia

Michele
Michele
4 mesi fa

Due su tre di questi sono da serie D.
Essere perugini in ogni modo non conta nulla se poi tutti gli altri 25 se ne fregano.

Un TIFOSO deluso da anni.
Un TIFOSO deluso da anni.
4 mesi fa

Intanto sabato andate voi al campo. Vi auguro comunque la “salvezza” Buona fine di campionato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

I colpevoli di una disfatta? Santopadre per voler fare il Presidente senza soldi in tasca, Goretti per voler fare il Ds senza competenza alcuna( vedi ultimi 3 anni fallimentari)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Vedrai che bregno anche sabato 😂😂😂😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

nemo propheta in patria : Goretti con la sua scellerata campagna acquisti , Falcinelli con la sua atavica sterilità ed il buon Serse , ormai da pensionamento , con le sue cervellotiche scelte , ci stanno affossando sempre più

Mauro
Mauro
4 mesi fa

Non credere in Serse sarebbe un errore micidiale. Chi sostiene il contrario è libero di farlo ma…chi ha un minimo di conoscenza calcistica sa a cosa si andrebbe incontro. Forza Serse teniamo tutti duro e con fiducia. Anzi fossi nella società proporrei subito un prolungamento di contratto a cosmi. Forza grifo la strada per riprendere il cammino giusto si è vista ieri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ridateci Oddo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Svegliate Santopadre

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Il problema non é l’allenatore… il problema é la società

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ma spero che sia lultima possibilita altrimenti meglio oddo che sersi senno andremo diritti diritti in serie c

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Credo che sia la cosa migliore da fare, cosa cambierebbe da qui a sabato con un nuovo allenatore? Nulla! È chiaro che se sabato non si fa risultato il cambiamento è necessario.

Michele Proietti
Michele Proietti
4 mesi fa

A chiacchiere

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News