Resta in contatto

News

Han e il regime: dalla censura di Perugia al “divieto” in Premier

In Inghilterra citano l’intervista negata all’attaccante quando vestiva la maglia del Grifo e svelano nuovi particolari legati al rapporto dell’ex biancorosso con la sua Nord Corea, proprio mentre si infittiscono i misteri sulla salute di Kim Jong-Un

Il percorso sportivo di Han Kwang-Song è stato e rimane segnato dal rapporto con il regime della sua Nord Corea. È stata influenzata l’avventura perugina dell’attaccante e continua ad essere influenzata la sua carriera.

Tanto che, secondo quando emerge dall’Inghilterra – proprio in questi giorni in cui le sorti del leader norcoreano Kim Jong-Un sono avvolte dal mistero legato alle sua salute e alla presunta morte – il potenziale futuro in Premier League di Han è stato bloccato dalle aspre relazioni politiche internazionali.

Lo rivela The Sun, citando il professore Udo Merkel della Brighton University, esperto di sport nordcoreano, e ricostruendo la vicenda anche con la censura arrivata dal regime quando Han doveva andare ospite alla Domenica Sportiva dopo il folgorante avvio di campionato con la maglia del Perugia (2017-18).

Il tabloid riporta la versione non ufficiale della vicenda, cita La Stampa insieme a quel “Han ha paura” del presidente biancorosso Santopadre mentre si trovava a Milano insieme al ragazzo al momento della telefonata di una figura misteriosa che bloccò tutto.

Han, acquistato dalla Juventus la scorsa estate dal Cagliari ma girato a gennaio in Qatar, era nel taccuino di mercato di Arsenal, Everton e Liverpool. Secondo Merkel “lo scenario probabile è che il governo britannico abbia bloccato il trasferimento del calciatore e la situazione non cambierà fino a quando rimarranno in vigore le sanzioni delle Nazioni Unite nei confronti della Nord Corea”. Perché i lavoratori nordcoreani all’estero, come Han, devono inviare denaro al proprio governo e questo viene “considerato sostegno al programma nucleare” del paese di Kim.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News