Resta in contatto

Calciomercato

Sirene dal Belgio per Dragomir, il tesoretto del Perugia

Il centrocampista romeno resta al centro del mercato e il Grifo punta a fare cassa per tamponare le inevitabili perdite economiche dovute allo stop per la pandemia

La conclusione del campionato, rimasto congelato per il Covid-19, potrebbe limitare i danni. Ci saranno comunque perdite importanti e il Perugia, in proiezione della prossima stagione, partirà con un deficit vicino ai 3 milioni di euro. Da qui l’esigenza di trovare risorse fresche, come avvenuto negli ultimi anni con le plusvalenze frutto del lavoro d’ingegno di Roberto Goretti.

Anche e soprattutto in questo strano 2020, la chiave resta dunque il calciomercato che, vista la traslazione del finale di stagione, dovrebbe entrare nel vivo nel bimestre settembre-ottobre. Il “tesoretto” biancorosso per tamponare la crisi economica può diventare Vlad Dragomir. Il centrocampista romeno lo scorso anno ha attirato molte attenzioni, anche in Serie A e, in estate, il Grifo ha rifiutato una corposa offerta dell’Empoli. Poi il calo di rendimento ne ha frenato il decollo.

Dragomir: “Vi spiego i miei errori…”

Ma oltre al mercato interno (Genoa, Udinese, Sampdoria, Empoli e Cagliari), per Dragomir si sono aperte diverse piste europee (Benfica e Galatasaray) e ora, secondo i media belgi, c’è il Genk pronto ad affondare il colpo.

Il Perugia valuta 3 milioni il cartellino di Dragomir che ha il contratto in scadenza nel 2021 ed è seguito dal Genk già da gennaio. Il club belga sembra volere accelerare l’operazione perché deve sostituire un altro romeno in partenza, Ianis Hagi.

Perugia, si riparte arrivano in cassa 350.000 euro
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Calciomercato