Resta in contatto

Amarcord

Ex Perugia, Negri e quella maglia di Manicone: “So slow…”

Il bomber della promozione è rimasto legatissimo ai colori biancorossi e, anche durante il lockdown, non ha perso occasione per sottolinearlo. Ora, in un video con un fan inglese, prende bonariamente in giro il suo ex compagno di squadra

Ah, my friend Manicone, I remember him, very very slow. But very very clever“. Molto lento, ma molto intelligente, Manicone, per Marco Negri, che in collegamento con un attivista della pagina “Classic football shirt” commenta la sua stagione 1996/97, quella in cui fece più gol di Weah, Batistuta, Bierhoff e Crespo.

Realizzai 15 gol senza rigori in un campionato in cui era difficile segnare, contro gente del calibro di Thuram, Cannavaro, Maldini, Nesta, Couto… era un incubo per un attaccante, ma me la cavai bene e i Rangers si accorsero di me“.

Domanda su Allegri: “Era il nostro direttore di orchestra, molto intelligente, e quando è diventato allenatore ha guidato le squadre dalla panchina esattamente come faceva dal campo“.

 

Il video

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Serse? ma come puoi pensare una cosa del genere...... ti dico solo che al suo arrivo galeone trovò il Perugia quart' ultimo e andò in serie A........."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord