Resta in contatto

News

Grifo, ora scendono in campo i tifosi

Giornate di confronti a Pian di Massiano dopo la sconfitta di Trieste e in vista del Ravenna: chiesta una immediata sterzata nel rendimento e nei risultati a Caserta, dirigenti e alcuni giocatori

Il Perugia frena e arretra quando tutti si sarebbero aspettati l’allungo e i tifosi scendono in campo. Costretti dal Covid a restare fuori dallo stadio e a comunicare attraverso comunicati e striscioni, con la ferita della retrocessione ancora aperta, i supporters biancorossi non hanno certo abbassato il livello di passione e nemmeno quello di attenzione sulle vicende del Perugia. Naturale che si mobilitino quando al posto delle vittorie arrivano le sconfitte.

E’ accaduto nella mattinata di lunedì – come ha riportato il portale Tifogrifo – e probabilmente accadrà ancora nei giorni che precedono la sfida con il Ravenna. Il riferimento è per il civile ma fermo confronto con dirigenti (nella fattispecie il tecnico Caserta, il Dg Comotto e il ds Giannitti) e anche alcuni giocatori, che sono stati invitati a dare di più da alcuni componenti dei gruppi della Nord. A Caserta, nel quale i tifosi continuano a riporre fiducia, sarebbero state chieste spiegazioni su alcune scelte, ai dirigenti sul mercato imminente. A tutti è stata chiesta una immediata sterzata a livello di risultati.

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
30 giorni fa

Piuttosto che dare sempre la colpa al Presidente (ebbasta!), chiederei alla squadra di dare di più. Ma per davvero,nn per finta come a Trieste. Altra cosa…basta col 352, in C soprattutto , conta segnare e segnare: tornerei al 433 senza ombra di dubbio. Forza Grifo sempre e cmq!

Daniele
Daniele
30 giorni fa

Santopadre sta lì e nessuno lo può cacciare se non si trova chi vende e chi compra la squadra. La stagione è ancora tutta da giocare. Però serve uno tra Ciofani, Ardemagni o dionisi(giannitti li conosce bene) una mezzala fisica e con il tiro da fuori. Il 3 5 2 non va bene. Ci vuole coraggio. Puntare sul 4 3 3 o sul 4 3 1 2. Un pareggio vale 1 punto una sconfitta 0 punti ma una vittoria vale 3 punti. Occorre giocare sempre per vincere. Burrai è forte. Però deve giocare con due mezzali al fianco offensive e… Leggi il resto »

Roberto
Roberto
30 giorni fa
Reply to  Daniele

Insomma: chi ha costruito la squadra non c’ha capito una sega! Giusto?

Maurizio
Maurizio
30 giorni fa

Continuano gli errori degli anni scorsi. L’unica persona con cui confrontarsi è il presidente, unico vero responsabile di questa situazione.

Roberto
Roberto
30 giorni fa

E questa sarebbe la squadra che avrebbe dovuto “spaccare” il campionato? Ridicoli! Sempre gli stessi errori, sempre le stesse delusioni… per noi. Serve un clima di Terrore per questi elementi, perché il linguaggio delle persone normali, quelle che lavorano onestamente, non lo capiscono.

marco
marco
30 giorni fa

Sempre Forza Grifo, ma a me piacerebbe una bel regalo di natale…
IL Cambio della Presidenza

Marco
Marco
30 giorni fa
Reply to  marco

Prendila tu almeno fai come vuoi!!!! Basta criticare tutto e tutti

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News