Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Perugia: “Magic box” Minesso

Il piccolo gigante del Grifo decide con una tripletta, tutta di testa, la sfida con il Ravenna (3-1) e si porta a casa il pallone. Buon esordio da titolare di Vanbaleghem

Era obbligato a vincere il Perugia di Caserta e, contro il Ravenna, è arrivato un successo per chiudere con un sorriso il tremendo 2020 e accorciare a tre lunghezze la distanza dalla vetta.

Serata in versione  “Magic box”, alla Zola, per Mattia Minesso che ha smontato il Ravenna con una tripletta da ricordare. Per il piccolo gigante biancorosso tre reti tutte di testa. Le pagelle di CalcioGrifo.

FULIGNATI 6.5 Bucato senza colpe dal solitario Franchini, è decisivo al tramonto con i riflessi sul bolide di Papa (88’) e sulla girata di Mokulu (89’).
SGARBI 6 Di nuovo dal primo minuto, Martignago è sgusciante ma ne esce senza danni.
ANGELLA 6 La fisicità di Mokulu è tosta da contenere e allenta la marcatura su Franchini che riapre il match.
MONACO 6 Pesca un paio di belle aperture per allargare le maglie ospiti, sorpreso con i compagni sull’azione da rete romagnola.

Minesso: “Non è la mia prima tripletta, ma…”

ROSI 6 Torna a pedalare su tutta la corsia e quando alza i giri del motore accende sempre la miccia (66’ ELIA 6.5 Inserisce il turbo per bucare la difesa ospite e costruire l’assist del tris).
KOUAN 6.5 Ritrova le distanze perdute, riempie gli spazi e disegna il cross del vantaggio (53’ MOSCATI 6 Imbocca la strada del sacrificio per la squadra senza giocare molti palloni).
VANBALEGHEM 6.5 Prima da titolare con occhio attento e gambe reattive. Bella visione periferica, tiene la squadra compatta e avvia la manovra del raddoppio.
SOUNAS 6 Non centra la porta da buona posizione a coronare un bell’inserimento (37’). Match da gregario (56’ DRAGOMIR 6 Chiamato a mettere ordine con impatto discreto).
FAVALLI 6 È sempre propositivo e costruisce l’assist del bis di Minesso. Meno aggressivo in fase di non possesso e concede il cross del gol ravennate.

Caserta: “Vittoria nella sofferenza”

MINESSO 8 La palla è incollata ai piedi, ma è di testa che azzecca la combinazione per aprire la cassaforte in una serata in stile “Magic box”: da piccolo gigante sbuca tre volte tra le maglie romagnole (21’, 52’ e 74’) e la prima firma con la maglia del Grifo è una tripletta, tutta in versione aerea, da tre punti.
MELCHIORRI 6 Arriva in spaccata sull’invito di Minesso (32’) ma la mira è sballata. Una galoppata delle sue viene affossata con un contatto al limite del penalty. Rara prestazione “normale”, la ribalta se la prende Mattia (72’ MURANO sv Aggiunge chili in avanti).
CASERTA 6.5 Il 3-5-2 è rivoluzionato negli interpreti (con Sgarbi e soprattutto Vanbaleghem e Minesso) e la scossa genera l’aggressività necessaria per riempiere con costanza l’area di rigore ospite. Contava solo vincere e il Natale biancorosso è a tre lunghezze dalla vetta.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Pagelle