Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Perugia-Vis Pesaro, Baldini: “L’approccio sarà fondamentale, Vazquez ancora out”

Le parole del tecnico biancorosso alla vigilia della sfida contro i marchigiani di Banchieri

Il tecnico del Perugia, Francesco Baldini, ha presentato così, in conferenza stampa, la sfida di domani contro la Vis Pesaro: “Non mi piace giocare dopo gli altri ma per adesso non é determinante, lo sarà a fine campionato. Ora ci importa poco, dobbiamo scendere in campo soltanto per vincere, in ogni caso. Non avremo Vazquez, non é ancora al 100 per 100 e tornerà la prossima settimana, come Giunti che ha preso una botta in Primavera alle costole. Torna Matos, nella seduta di oggi vedremo come risponde”.

“Che settimana é stata? Sempre ottima quando si vince. La nostra missione é duplice: accorciare la classifica e alzare la media punti per arrivare a 2 a partita. Recuperiamo Seghetti al 100 per 100, ho collezionato fatto i complimenti a Lisi e Torrasi che avevano giocato meno e si sono fatti trovar pronti. Ho parlato con Acella e i centrocampisti per fargli capire l’importanza di chi sta fuori e alza il livello degli allenamenti. Lì nel mezzo ho giocatori che mi fanno stare tranquillo. Infine abbiamo fatto una sgambata con la Primavera per dare minuti a Dell’Orco”.

Le tre punte? Mi può venire la voglia di giocare con un trequartista o con due stretti invece che larghi dietro una sola punta, ma é assodato che il Perugia é più aggressivo e copre meglio gli spazi giocando con un certo modulo. La Vis Pesaro? Dovremo fare molta attenzione soprattutto all’inizio, loro partono spesso molto forte. Hanno questo centravanti di 1,97 (Sylla, ndr) sul quale giocano sempre in verticale per le spizzate, non a caso hanno fatto 9 gol su 14 di testa. Dovremo essere bravi a stare corti e fare il nostro gioco. Ho allenato Tonucci a Catania, hanno giocatori di esoerienza che specie in avvio sanno metterti in difficoltà. L’approccio sarà fondamentale”.

“Che voto do alla squadra sinora? Un voto alto. Senza fare numeri. Per la compattezza di squadra che hanno saputo trovare nonostante le difficoltà iniziali e in breve tempo. Abbiamo la determinazione di fare un torneo da protagonisti, ci sono cose da migliorare come la fase realizzativa ed é lì che lavoriamo, visto che la fase di no possesso con 11 gol subiti e 7 clean-sheet é ok. Abbiamo questi 10 punti di distacco ma vogliamo restare a tutti i costi agganciati per poi svoltare nel ritorno. I ragazzi vogliono fare qualcosa di importante. Poi se il Cesena le vincerà tutte ci sarà da fargli i complimenti”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dai quotidiani locali - La strategia è valorizzare, patrimonializzare, creare identità e prospettive future. Contratti...
Dai quotidiani locali - Bartolomei e Agosti a pieno ritmo, la settimana prossima toccherà a...
Tagliandi disponibili in modalità online e presso le ricevitorie abilitate Ticketone...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...