Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Nesta si racconta a Perugia: “Alleno perché…”.

L’allenatore del Grifo ha svelato ai quotidiani locali alcune curiosità sulla nuova vita in panchina.

Non pensava di fare l’allenatore, è stata la moglie Gabriela a stimolarlo, anche perché dopo aver appeso le scarpette al chiodo “ho passato due anni casa e sono diventato insopportabile”. Alessandro Nesta si è raccontato partendo dall’origine del suo nuovo ruolo. “Ero troppo abituato alle emozioni del calcio e allora mia moglie mi ha detto di fare il corso da allenatore”. E a Coverciano “ho conosciuto Rubinacci…”. Con l’attuale vice è scoccata subito la scintilla perché “nella sua vita c’è solo il calcio, è malato (sorride, ndr). È un professionista esemplare, ha sempre idee”. Dopo il corso la chance nella “sua” Miami e ora Perugia. “Nella mia carriera Zeman è stato importantissimo, era molto molto offensivo. Eriksson, più attento alla fase difensiva e al contropiede. Con Ancelotti tanto possesso palla e quella grande capacità di gestione del gruppo. La mia idea di calcio credo che sia la somma di tutto ciò che ho vissuto”.

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da Il Messaggero: i numeri confortano Formisano nella scelta di un atteggiamento più offensivo, con...
Dai quotidiani locali - Il colombiano sta meglio e può giocare, in avanti il ballottaggio...
Riccardo Gaucci è stato intervistato da Tuttosport: "Mio padre era fuori dagli schemi. Riuscì a...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie