Resta in contatto

News

Grifo, Nesta: “Una sconfitta che brucia. E il rigorista…”

Il ko con il Palermo non va giù al tecnico del Perugia che fa una precisazione sulle gerarchie che riguardano i penalty. “Che bravo Dragomir”.

“Farò fatica digerire il risultato”, ha detto Nesta, a caldo, dopo il ko con il Palermo. “Loro hanno fatto pochino, due occasioni e hanno avuto il massimo. Noi abbiamo creato molto ma facciamo fatica a fare gol. Il Perugia gioca ma non raccoglie, perché è una squadra inesperta. E già successo tante volte”.

Sadiq si è preso la responsabilità di andare sul dischetto ma “il rigorista è Vido, ha tirato fino a oggi e il secondo è Verre. Sadiq è arrivato da poco, se faceva gol gli battevamo le mani, invece… Risolveremo la cosa nello spogliatoio ma non mi è piaciuto. Il cambio non è stato comunque punitivo, non era più lucido e faceva fatica. Le punizioni non servono”.

I gol sono stati incassati sempre in avvio dei due tempi. “Come ad Ascoli e lì non c’hanno fatto gol. Qui invece abbiamo regalato ancora una punizione e una squadra più esperta ci ha punito. Non posso dire che non c’è impegno, però non credo nella sfortuna. Ci sono problemi di personalità perché siamo giovani. Eppure Dragomir ha fatto una grande partita, una partita vera contro giocatori con una fisicità da Serie A. Dobbiamo essere tutti più furbi. Prendiamo gol al primo pallone, noi ne impieghiamo 50. Ma ai ragazzi – ha concluso Nesta – devo dire bravi perché c’hanno creduto fino in fondo, Cremonesi ha avuto la palla del pareggio. E poi il portiere loro (Birgnoli, ndr) è bravo bravo”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] le righe della conferenza stampa post Palermo, nell’analisi della partita e dei tanti errori sul campo, arriva un messaggio chiaro dell’allenatore del Grifo in […]

trackback

[…] “Una sconfitta che brucia”, l’ha definita Alessandro Nesta nel dopo gara. Come la gran parte di quelle incassate dal Grifo in stagione. Perché il Palermo è stato messo sotto al Curi, dagli highlights della sfida emerge la grande mole di occasioni avute dai biancorossi (le pagelle di Calciogrifo). Anche il tecnico rosanero Stellone ha ammesso che “il Perugia ha giocato meglio”. […]

trackback

[…] dimostra nuovamente di produrre un calcio migliore della gran parte delle big della categoria (“Una sconfitta che brucia”, ha detto nel dopo gara). Fa pensare la panchina “totale” riservata ad Han, sembra però che il […]

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News