Resta in contatto

Amarcord

Il 12 febbraio 2017 il blitz del Perugia a Terni con Nicastro

Una data che è diventata una di quelle da ricordare per i tifosi biancorossi: per la vittoria, certo, ma anche per il gol – bellissimo – del centravanti che ora (giochi del destino) milita proprio nella Ternana.

Quel colpo di tacco volante è ormai entrato nell’immaginario collettivo e sicuramente sarà ricordato per anni. A due giorni da San Valentino, con quella acrobazia Francesco Nicastro regalò il secondo derby dell’anno al Perugia in una stagione trionfale, che purtroppo però si concluse amaramente, con la sconfitta nella semifinale playoff.

Sono passati solo due anni, ma sembra una vita fa: Cristian Bucchi (allenatore del Perugia) lasciò il Grifo per provare l’avventura in serie A, avventura poi naufragata dopo poche giornate, tanto da costringerlo a ricominciare dalla serie B (a Benevento). Di quella squadra non è rimasto praticamente, dopo la rivoluzione estive.

Cambiato tutto anche a Terni: la squadra è in serie C dopo la retrocessione dello scorso anno e le mille vicissitudini giudiziarie e per puntare all’immediata promozione in serie B in estate la dirigenza ha deciso di puntare forte su un attaccante esperto, un rapace d’area di rigore, con esperienza di cadetteria. Il nome? Francesco Nicastro. Sì, proprio lui.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Nicastro riparte dal Catanzaro. L’ex attaccante del Grifo, e uomo derby al Liberati nel 2017, è reduce da una stagione travagliata proprio alla Ternana dopo il passaggio in […]

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Amarcord