Resta in contatto

Amarcord

Ex Grifo, Galeone premia Allegri: “A Max lascio la barca, la casa e gli orologi”

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il “Profeta” parla dell’eredità pronta per il suo pupillo. Un patto che era vincolato all’addio alla Juventus. “Mi aveva stufato la situazione che si era creata intorno a lui”.

Giovanni Galeone e Massimiliano Allegri. Un legame nato a Pescara e rinsaldato a Perugia. La traduzione del calcio spettacolo e del “Grifo spettacolo”. Seduto in panchina Max è diventato l’allievo in grado di superare il maestro. Ora è arrivata la separazione dalla Juve e il Gale esulta.

Lo fa a modo suo. Attraverso le pagine della Gazzetta dello Sport e con quello stile inimitabile. Vedere per 5 anni il proprio pupillo sulla panchina della Juve ha lasciato il segno. “Da una vita gli dicevo di andarsene”, ha scherzato Galeone. E in ballo c’era una eredità pesante: una barca cinquanta piedi e una casa che l’ex allenatore del Perugia aveva promesso a Max se avesse lasciato la Vecchia Signora. Altrimenti sarebbe andata ad Andrea Iaconi, altro pupillo del tecnico friulano. “Venerdì Max mi ha chiamato – ha detto Galeone alla Gazzetta – e mi ha detto ‘mister, ora devo ereditare io'”.

“Una promessa è una promessa – ha aggiunto -, e poi sono troppo contento. Gli lascerò la casa in Sardegna perché ha splendidi ricordi, e le garantisco che la vista è magnifica. Poi la barca e anche la mia collezione di orologi che non metto più perché mi fanno venire i lividi. Il patto è di cinque-sei mesi fa, quando già mi aveva stufato la situazione che si era creata intorno a Max”.

E ora Galeone vede un Allegri solo in bianco. “Potrebbe allenare il Real Madrid, Zidane non sembra contento e Max l’anno scorso era nel taccuino di Florentino Perez. Uno scambio, che cosa ne dice?”. Chissà che non sia l’ennesima illuminazione del “Profeta”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Grifo, prendi un attaccante e un centrocampista: le vostre richieste di mercato

Ultimo commento: "Diamogli anche Giulini in omaggio, visto che ci siamo XD"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Buona tecnica, buon fisico, giocatore affidabile da confermare"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Amarcord