Resta in contatto

News

Perugia-Cittadella 0-2, Oddo: “Non ha funzionato nulla, siamo stati surclassati”

Il tecnico del Grifo analizza la prima sconfitta interna della stagione ad opera degli uomini di Venturato: “Strameritata, abbiamo perso tutti i duelli. Falcinelli? Ha dato tantissimo”.

Non ha funzionato nulla”. Massimo Oddo è scuro in volto dopo il ko (0-2) del Perugia contro il Cittadella. “Purtroppo è stata una giornata completamente no. Sconfitta strameritata, contro un avversario che ci ha surclassato sotto ogni punto di vista. Mi auguro che sia una di quelle battute d’arresto che possono capitare”.

“Come volevasi dimostrare – ha aggiunto l’allenatore biancorosso –  non conta chi hai davanti ma ciò che metti in campo. Probabilmente ho sbagliato anche io qualcosa, abbiamo perso tutti i duelli individuali, hanno corso molto più e meglio di noi e quindi è arrivata una sconiftta. Personalmente non mi intacca, come non l’aveva fatto la vittoria di Crotone. La Serie B è questa. Conta molto di più la fame e l’agonismo rispetto a molte altre cose. Falcinelli? Ha dato tantissimo, quantomeno ha corso e si è impegnato”.

“Mi aspettavo di più da tutti, dall’inizio alla fine. E anche da me stesso, sinceramente. Sono stati più bravi gli altri, impacchettiamo e andiamo a casa. Che sia di lezione per il futuro”.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Grifo
Grifo
8 mesi fa

Oddo, fortuna che ci sei tu, perché la squadra è fatta dalle riserve dello scorso anno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Caro Oddo tu sei bravo ma Venturato ti ha surclassato, spero in Angella con lui la difesa del Perugia è un’altra cosa, a gennaio serve un centrocampista di sostanza, e se Falcinelli non si sveglia un’altro attaccante, con questi ritocchi si può anche sognare la A.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Questi giocatori non sono degni di indossare la maglia della nostra città ????questo allenatore non ha idea????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

A parte la condizione fisica non si può giocare con Iemmello e falcinelli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Queste sono le sconfitte dove non puoi recriminare nulla! Ci hanno letteralmente massacrato… onore al Cittadella e calma e sangue freddo! La serie B è così e comunque la nostra è un ottima squadra che merita la nostra fiducia. Forza Grifo

trackback

[…] oggi, in difesa siamo contati – dice Aleandro Rosi a fine partita dopo la sconfitta col Cittadella – siamo un po’ stanchi e questa sosta arriva al momento […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Cittadella nettamente più forte, niente da dire, il passivo poteva essere anche più pesante. Serve con urgenza un difensore di spessore che sappia dettare i tempi a tutto il reparto arretrato, e ormai è chiaro che iemmello e Falcio insieme e’ molto dura…. uno toglie spazio all’ altro purtroppo, e si lascia fuori uno dei giocatori più forti ed in forma del momento Melchiorri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Bella figura davanti ad un bel pubblico e poi il Santopadre si lamenta ma per carità!!!….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

La Serie B è lunga e il mister è in gambissima…… Giusto perdere. Ci rifaremo presto……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Giocare con due punte, alla luce del gioco espresso dalla squadra finora, toglie spinta.. con un’intesa tra i due attaccanti al momento inesistente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Purtroppo non si può giocare con Falcinelli prima punta e Iemmello seconda punta , togliamo gioco e pericolosità . Comunque tutta la squadra è stata senza grinta e più lenta di loro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Lezione di calcio al Curi, Cittadella senza giocatori di nome ma due spanne sopra i nostri, uno per tutti: D’urso sembrava Messi, ci poteva anche stare un 5 a 0.

Roberto Caciotto
Roberto Caciotto
8 mesi fa

Limitati abbiamo più punti di quelli che meritiamo a Crotone vinto per caso contro una corazzata così non si va lontano……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Lezione del cittadella, loro sono una squadra vera noi una accozzaglia di calciatori male assortiti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Sei stato un pollo come i tuoi giocatori ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Non è possibile, non si và in A se non si è continui nelle prestazioni e nei risultati

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

senza un gioco non si va da nessuna parte…. melchiorri tienilo in panchina e fai giocare l’ombra di Falcinelli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Surclassati!
Scarichi
2 punte no
Però capiamo che il Perugia è cmq li

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News